(AGENPARL) – Roma, venerdì 24 Luglio 2020 – Secondo quanto riferito oggi dal National Defence Control Center, le forze di allarme di reazione rapida della difesa aerea del distretto militare meridionale della Russia, avrebbero intercettato un aereo da ricognizione Poseidon P-8A degli Stati Uniti che stava sorvolando, ai confini con la federazione russa in acque neutre il Mar Nero . Il 24 luglio 2020 i sistemi di controllo dello spazio aereo russi hanno rilevato un bersaglio aereo sulle acque neutre il Mar Nero.  Il Centro di controllo della difesa nazionale della Russia aveva già intercettato il 23 luglio un altro velivolo sempre in volo sul Mar Nero. L’equipaggio del caccia russo ha avvicinato il velivolo ad distanza di sicurezza e l’ha identificato come un aereo da ricognizione Poseidon P-8A americano.

Nella zona nord-occidentale del Mar Nero sono attualmente  in corso le esercitazioni Nato Sea Breeze-2020, che si concluderanno il prossimo 26 luglio. La flotta russa del Mar Nero sta monitorando le manovre, che vedono la partecipazione di nove Stati, di cui 7 Paesi della NATO – USA, Francia, Bulgaria, Turchia, Romania, Spagna e Norvegia -, nonché i loro partner nella regione – Ucraina e Georgia.