(AGENPARL) – sab 07 maggio 2022 TRIESTE: MERAN DOPO LA TRAGEDIA LA BEFFA
Il 4 Ottobre 2019, due poliziotti vengono uccisi in un corridoio della Questura di Trieste da un dominicano, Alejandro Stephan Meran. Pierluigi Rotta, agente scelto di 34 anni, e Matteo De Menego, agente di 30 anni, non solo hanno perso la vita, ma oggi muoiono per una seconda volta.
Questo perché l’uomo che ha operato lo scellerato gesto, togliendo la vita a due servitori dello Stato, secondo una perizia disposta dal giudice, è stato dichiarato incapace di intendere, quindi è sfuggito al processo che avrebbe dovuto metterlo sul banco degli imputati e che lo vede assolto semplicemente con 30 anni di misura di sicurezza.
“Sottolineiamo che questa è una tragica vicenda che ha visto uccidere barbaramente due dei nostri colleghi.” – dice Stefano Paoloni, Segretario Generale del SAP – “Siamo ulteriormente amareggiati dal fatto che l’autore dell’omicidio non risponderà pienamente del deprecabile gesto”.
“Certo è, che non intendiamo sostituirci ai periti o ad altri, ma vi sono dei dati inconfutabili raccontati dalle immagini di una parte dell’evento, che sono stati visibili non solo agli addetti lavori ma che hanno fatto il giro di internet, palesando che l’imputato si muovesse con determinazione e lucidità criminale”. Un fatto talmente evidente, da non poter essere celabile.
“Ci auspichiamo, di conseguenza, che possa rispondere pienamente delle sue responsabilità”.
Il SAP resterà vicino alle famiglie non solo moralmente ma fattivamente in caso dovessero esserci altri risvolti. A tal proposito ci teniamo a sottolineare che una delegazione del nostro Segretariato è stata sempre presente sin dalla prima udienza ad oggi. Dopo la tragedia, è arrivata la beffa.
Roma, 6 Maggio 2022
In allegato comunicato stampa a firma di Stefano Paoloni, Segretario Generale del SAP.
[sss.jpg]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here