CROTONE Contestualmente, nella frazione di San Leonardo di Cutro (KR), è stato disposto il sequestro preventivo di quattro immobili di M.T. (33), crotonese, già detenuto che, in qualità di nipote acquisito del capo cosca degli Arena, si sarebbe occupato degli interessi della famiglia di P.C. in sua assenza poiché detenuto. Secondo gli inquirenti, infatti, M.T. avrebbe fornito supporto economico alla moglie del detenuto, provvedendo alle sue necessità con tremila euro al mese, pagandole le spese processuali, gestendo i rapporti con i difensori del marito, facendole da autista all’occorrenza ed avrebbe acquistato all’asta i quattro immobili nel comune di Cutro per conto della famiglia di cui era “curatore”, essendo facilitato all’epoca dei fatti dalla mancanza di precedenti penali che gli consentivano di agire indisturbatamente, eludendo eventuali misure di prevenzione patrimoniale. (News&Com)