(AGENPARL) – Roma, 23 nov 2019 – “Luigi Di Maio lavora 25 ore al giorno e non può essere sostituito per nessuna ragione, anzi va sostenuto. Io ci sarò di più e gli darò una mano”. Lo ha assicurato Beppe Grillo dopo l’incontro con Di Maio, aggiungendo: “Una persona deve poter decidere e fare scelte importanti. Un referente ci vuole”. “Non possiamo essere gli stessi di prima, dobbiamo guardare avanti con entusiasmo”, hanno sottolineato Di Maio e Grillo, convenendo sull’ipotesi di un nuovo contratto di governo da gennaio “per progetti ambiziosi”.