CATANZARO “L’unicità della procedura terapeutica – prosegue ancora la nota – è consistita dal sottopeso severo (24 chili di peso) da cui era affetta la piccola, per la quale adesso è seguita da Silvia Coltellaro. Per la sua patologia di base, il morbo di Still, la paziente tornerà alle cure di Maria Cirillo, della Pediatria dell’Ospedale Pugliese di Catanzaro che l’aveva trattata e stabilizzata, consentendole  di essere sottoposta agli interventi chirurgici effettuati a Vsfc”. “Villa Serena – conclude la nota – esprime gratitudine per i riconoscimenti pubblici avuti dai sindaci di Catanzaro, Abramo e di Cosenza, Occhiuto e da numerosi amministratori calabresi. Al grande abbraccio ricevuto dalle migliaia di calabresi che tramite mail, messaggi, telefonate, pagine social, ci hanno espresso parole emozionate rispondiamo con altrettanto sentimento. Convinti  come siamo che, come per questa bambina, considerata da molti senza più alcuna possibilità di muoversi- anche per la nostra terra verrà il futuro. E anche lei saprà alzarsi in piedi e correre”. (News&Com)