31.7 C
Rome
lunedì, Giugno 27, 2022

USA, Il forte aumento della pandemia, il ritorno dell’isolamento e i risultati delle elezioni del 2020 hanno minato la fiducia dei consumatori per il secondo mese consecutivo di dicembre

Must read

USA, Il forte aumento della pandemia, il ritorno dell’isolamento e i risultati delle elezioni del 2020 hanno minato la fiducia dei consumatori per il secondo mese consecutivo di dicembre

(AGENPARL) – Roma, 22 dicembre 2020 – L’indice di fiducia dei consumatori è crollato a 88,6 questo mese, da una revisione al ribasso di 92,9 a novembre, ha dichiarato martedì il Conference Board. Gli economisti avevano previsto che la fiducia sarebbe salita a 97 dalla lettura iniziale di 96,1 per novembre.

L’indice è salito a 101,4 in ottobre.

La misura di come i consumatori sentono l’economia in questo momento è scesa a 90,3 a dicembre dal 105,9 di novembre, segnalando una valutazione molto rapida delle condizioni economiche.

La misura di ciò valuta come gli americani vedono i prossimi sei mesi è salita a 87,5 da una revisione al ribasso di 84,3, probabilmente nella speranza che il vaccino metta fine alla pandemia e alle restrizioni sugli affari e sui viaggi. Ma anche questo miglioramento è negativo, perché il dato di novembre è stato rivisto al ribasso rispetto alla lettura iniziale di 89,5 e rappresenta un forte calo rispetto al 98,2 di ottobre.

“La valutazione delle condizioni attuali da parte dei consumatori è peggiorata bruscamente a dicembre, poiché la rinascita di COVID-19 rimane un freno alla fiducia”, ha detto Lynn Franco, Senior Director of Economic Indicators al Conference Board.

Quattro anni fa, l’indice è salito alle stelle mentre i consumatori applaudivano l’elezione di Donald Trump. Le elezioni del 2020 non hanno generato un entusiasmo simile, indicando che gli americani non hanno molte speranze che una presidenza Biden sia in grado di far uscire l’economia statunitense dalla stagnazione indotta dalla pandemia di coronavirus.

Franco ha detto che le intenzioni dei consumatori in vacanza, che erano notevolmente migliorate in ottobre, si sono ritirate.

“Dal lato opposto, mentre i consumatori continuano a stare accucciati a casa, le intenzioni di acquisto di elettrodomestici sono aumentate. Nel complesso, sembra che la crescita si sia ulteriormente indebolita nel quarto trimestre, e i consumatori non prevedono che l’economia guadagni uno slancio significativo all’inizio del 2021”, ha detto Franco.

La misura delle condizioni del mercato del lavoro è scivolata sott’acqua a dicembre, con più americani che dicono che i posti di lavoro sono difficili da ottenere di quelli che dicono che i posti di lavoro sono abbondanti.

L’indice del sentimento dei consumatori americani dell’Università del Michigan è andato nella direzione opposta all’inizio di dicembre, mostrando un miglioramento inaspettato al miglior livello da marzo. Questo sembrava essere basato su una maggiore speranza tra i Democratici circa le prospettive dell’economia all’indomani delle elezioni.

- Advertisement -

Correlati

- Advertisement -

Ultimi articoli