(AGENPARL) – Roma, 24 novembre 2021 – Putin ha chiarito che l’OMS raccomanda la rivaccinazione dopo sei mesi, ma questi sono parametri medi e ogni Paese può prendere le proprie decisioni.

Il presidente russo Vladimir Putin ha sostenuto la proposta del vice primo ministro Tatyana Golikova di estendere la validità del certificato dopo aver contratto un coronavirus da sei mesi a un anno.

“E lo faremo”, ha detto il capo dello Stato dopo aver ascoltato la relazione del vicepresidente del governo, che ha avanzato questa proposta.

Putin ha chiarito che l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) raccomanda di rivaccinare tra sei mesi, ma questi sono parametri medi e ogni paese, a seconda di come si sviluppa la situazione sul proprio territorio, può prendere le proprie decisioni su questo tema.

“Per noi, per la Russia, pensi che un anno sia il momento ottimale oggi per chi è stato malato?” chiese il presidente. “Assolutamente, per coloro che sono stati malati – un anno”, ha confermato Golikova, aggiungendo che se stiamo parlando di rivaccinazione dopo la vaccinazione primaria, l’intervallo raccomandato è di sei mesi.