Agenparl
Image default
Home » USA, TRUMP GIURA DI VINCERE LA RIELEZIONE DOPO CHE GSA METTERà A DISPOSIZIONE DI BIDEN LE RISORSE PER LA TRANSIZIONE

USA, TRUMP GIURA DI VINCERE LA RIELEZIONE DOPO CHE GSA METTERà A DISPOSIZIONE DI BIDEN LE RISORSE PER LA TRANSIZIONE

Usa, Trump giura di vincere la rielezione dopo che GSA metterà a disposizione di Biden le risorse per la transizione

(AGENPARL) – Roma, 24 novembre 2020 –Il presidente Donald Trump ha dichiarato lunedì che vincerà le elezioni presidenziali del 2020 dopo che la General Services Administration (GSA) ha indicato di aver messo a disposizione risorse di transizione per il candidato presidenziale democratico Joe Biden.

“Il nostro caso continua FORTEMENTE, manterremo la buona battaglia e credo che vinceremo!” ha scritto in un post su Twitter.

L’annuncio di Trump segue una lettera che l’amministratore della GSA Emily Murphy ha inviato a Biden (pdf), dove ha notificato all’ex vicepresidente che alcune risorse di transizione, tra cui $ 6.300.000 per il team di transizione di Biden, devono attuare le disposizioni della Sezione 3 del Presidential Transition Act e altri $ 1.000.000 per il team di Biden per fornire sessioni di orientamento incaricate e una directory di transizione, sono ora disponibili per lui e il suo team.

Per qualificarsi per gli stanziamenti, il team Biden deve soddisfare i requisiti di rendicontazione delineati nella Sezione 6 della legge di transizione presidenziale.

Nella sua lettera, Murphy ha dichiarato esplicitamente che la presidenza non è stata decisa.

«GSA non determina l’esito di controversie legali e riconteggi, né determina se tali procedimenti sono ragionevoli o giustificati”, ha scritto. “Il vincitore effettivo delle elezioni presidenziali sarà determinato dal processo elettorale dettagliato nella Costituzione».

La situazione attuale non è stata affrontata dal Presidential Transition Act e il Congresso dovrebbe emendare l’atto, ha fortemente suggerito.

Murphy ha detto di aver preso la decisione in modo indipendente tra un’enorme quantità di minacce.

«Tuttavia, ho ricevuto minacce online, per telefono e per posta dirette alla mia sicurezza, alla mia famiglia, al mio personale e persino ai miei animali domestici nel tentativo di costringermi a prendere questa decisione prematuramente. Anche di fronte a migliaia di minacce, sono sempre rimasto impegnato a sostenere la legge», si legge nella lettera.

Trump ha elogiato Murphy per la sua costante dedizione e lealtà al paese.

«Voglio ringraziare Emily Murphy di GSA per la sua costante dedizione e lealtà al nostro Paese. È stata molestata, minacciata e maltrattata, e non voglio che questo accada a lei, alla sua famiglia o ai dipendenti di GSA», ha scritto il presidente.

Il presidente è tornato sui social media lunedì tardi, scrivendo:  « Che cosa ha a che fare il permesso alla GSA di lavorare preliminarmente con i Democratici con il continuare a perseguire i nostri vari casi su quella che sarà considerata l’elezione più corrotta nella storia politica americana? Stiamo andando avanti a tutta velocità. Non concederà mai schede false e “Dominion” “.

Yohannes Abraham, direttore esecutivo della transizione di Biden, ha dichiarato che Murphy «ha accertato il presidente eletto Joe Biden e il vicepresidente eletto Kamala Harris come gli apparenti vincitori delle elezioni, fornendo all’amministrazione entrante le risorse e il supporto necessari un trasferimento di potere fluido e pacifico».

«La decisione odierna è un passo necessario per iniziare ad affrontare le sfide che la nostra nazione deve affrontare, compreso il controllo della pandemia e la ripresa della nostra economia», ha aggiunto.

La GSA ha confermato lunedì che presto informerà alcuni membri del Congresso sulla transizione presidenziale.

Allison Brigati, un vicedirettore presso la GSA, dedicherà 30 minuti il 30 novembre a istruire la presidente della supervisione della Camera Carolyn Maloney (DN.Y.), la presidente della Camera per gli stanziamenti Nita Lowey (DN.Y.) e due presidenti di sottocommissione Reps. Gerald Connolly (D-Va.) E Mike Quigley (D-Ill.).

Al briefing parteciperanno anche i repubblicani più importanti di ogni commissione e sottocommissione.

Sono i rappresentanti James Comer (R-Ky.), Kay Granger (R-Texas), Jody Hice (R-Ga.) E Steve Womack (R-Ark.).

La GSA dovrebbe inoltre ospitare il 30 novembre un briefing di persona per i membri del personale della Commissione per gli stanziamenti del Senato, della Commissione per la sicurezza interna e gli affari governativi del Senato e per la Commissione per l’ambiente e i lavori pubblici del Senato, ha riferito un portavoce della GSA.

I membri del personale per gli stanziamenti della Camera e le commissioni di supervisione sono invitati al briefing del personale del Senato.

La GSA, che sovrintende alle transizioni presidenziali, è stata gettata sotto i riflettori nazionali dopo che il candidato presidenziale democratico Joe Biden ha dichiarato la vittoria alle elezioni del 2020. Trump ha denunciato la frode degli elettori e ha detto che qualsiasi dichiarazione di vittoria è prematura. La sua campagna ha montato sfide legali su una serie di presunte irregolarità di voto negli stati del campo di battaglia.

———————

Dato che sono stati presentati molteplici esposti legali in risposta alle elezioni del 2020, con ulteriori sfide attese ed entrambi i candidati hanno rivendicato la vittoria in alcuni stati, ma sembra sempre più probabile che queste elezioni verranno risolte in tribunale.

Per questo motivo, AGENPARL non dichiarerà un vincitore delle elezioni presidenziali né Biden né Trump fino a quando tutti i risultati non saranno certificati e le eventuali controversie legali non saranno risolte.

Nonostante diverse testate giornalistiche abbiano proclamato vincitore Biden sabato.

Solo il Collegio Elettorale e gli Stati sono gli organi che certificano un’elezione presidenziale.

Post collegati

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More