(AGENPARL) – Roma, 15 dicembre 2021 – Allo stesso tempo, il membro corrispondente dell’Accademia delle scienze russa, il professor Petr Chumakov, ha definito questo ceppo “super-indebolito”.

Responsabile del Laboratorio di Proliferazione Cellulare presso il V.A.

“È abbastanza ovvio che questa è un’opera d’arte. Ancora una volta, questa è una teoria della cospirazione. Ma penso di sì. Ora hanno deciso di porre fine alla pandemia, perché è giunto il momento di cambiamenti drastici nel mondo. Nei prossimi tre o quattro mesi, molto cambierà. Fermare la pandemia è stato deciso da colui che l’ha lanciata. <…> E ora è semplicemente arrivato il momento in cui, per qualche motivo politico, hanno deciso di spegnere rapidamente la pandemia “, ha detto in onda su Radio Russia .

Chumakov ha affermato che la nuova versione del coronavirus combina tutte le caratteristiche delle precedenti, il che potrebbe confermare il fatto della sua creazione. Allo stesso tempo, l’esperto ha definito questo ceppo “super-indebolito”. “Questa non è solo una mutazione. Hanno raccolto tutte le mutazioni che erano conosciute, che erano già state riscontrate in questo virus spontaneamente. Cioè, quando si è evoluto, c’erano alcune mutazioni che hanno causato alcuni cambiamenti nelle sue proprietà”, ha aggiunto.. .

Il 26 novembre, l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha designato con la lettera greca omicron il ceppo di coronavirus B.1.1.529 trovato nell’Africa meridionale. L’OMS ha affermato in una dichiarazione che la specie “ha un gran numero di mutazioni, alcune delle quali sono preoccupanti”. L’epicentro globale della distribuzione del ceppo di omicroni è l’Africa meridionale. Il maggior numero di persone infette è stato rilevato in Sudafrica. Il nuovo ceppo è stato trovato in più di 60 paesi in tutto il mondo.

Lo riferisce l’agenzia russa Tacc.