Agenparl
Image default
Home » HUAWEI STRINGE ACCORDI CON DEUTSCHE TELEKOM AG NONOSTANTE GLI AVVERTIMENTI DEGLI USA

HUAWEI STRINGE ACCORDI CON DEUTSCHE TELEKOM AG NONOSTANTE GLI AVVERTIMENTI DEGLI USA

(AGENPARL) – Roma, 10 luglio 2020 – Huawei Technologies Co. strizza l’occhio e stringe legami cdi cooperazione commerciale con il più grande operatore di telecomunicazioni europeo Deutsche Telekom AG, nonostante gli avvertimenti di sicurezza statunitensi sul colosso della tecnologia cinese, secondo quanto riferito dai media.

La tedesca Handelsblatt ha riferito che Deutsche Telekom aveva concordato con la società cinese di accelerare l’introduzione di apparecchiature Huawei “senza gli Stati Uniti”, citando documenti interni ottenuti dal quotidiano commerciale.

Deutsche Telekom dipende fortemente da Huawei in diversi settori come la rete 5G, la banda larga e i servizi cloud, mentre gli Stati Uniti stanno spingendo alcuni suoi alleati, tra cui Germania e Giappone, di escludere Huawei dai contratti governativi.

La società tedesca ha negato il rapporto Handelsblatt, secondo quanto riferisce l’agenzia di stampa Reuters, ma si ritiene che Huawei sia fiduciosa di aver già creato uno stretto rapporto con Deutsche Telekom.

All’inizio di questo mese, Washington ha formalmente segnalato le due società cinesi – Huawei e ZTE Corp. – come pericolose per la sicurezza nazionale per la rete di comunicazioni americana, impedendo alle aziende statunitensi di utilizzare sussidi governativi per acquistare apparecchiature dalle entità cinesi.

Le sanzioni statunitensi hanno come obiettivo il peggioramento delle prestazioni aziendali di Huawei.

L’amministrazione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha sollevato critiche nei confronti della Cina, mentre Pechino ha portato avanti l’attuazione di una controversa legge sulla sicurezza nazionale per Hong Kong secondo la temuta riduzione dei diritti umani e delle libertà nella regione semiautonoma.

Trump, che ha perseguito politiche protezionistiche come parte della sua agenda “America First”, ha anche espresso diffidenza nei progressi della Cina nelle tecnologie all’avanguardia, con gli Stati Uniti che hanno preso di mira i prodotti cinesi nella prolungata disputa commerciale trai due paesi.

La tecnologia 5G di prossima generazione consentirà la trasmissione di grandi quantità di dati a velocità estremamente elevate, consentendo ai dispositivi di telecomunicazione di connettersi a numerosi prodotti e servizi, compresi quelli relativi agli affari militari, attraverso la rete wireless.

Prima che gli Stati Uniti iniziassero a imporre sanzioni a Huawei, sostenendo che fosse impegnato in attività di spionaggio in cospirazione con il governo cinese a guida comunista, il gigante della tecnologia era considerato un leader nella definizione degli standard del 5G.

Huawei afferma di non aver ottemperato a una richiesta del governo cinese di condividere informazioni riservate.

Post collegati

Leave a Comment

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More