(AGENPARL) – Roma, 30 apr -2020 – “La logica della sperimentazione è quella che dovremo adottare nelle prossime settimane”. Così il premier Conte nell’informativa in Aula al Senato. Difende le decisioni dal 4 maggio: “In presenza di un quadro etidemiologico ancora critico, non è stata una scelta timida”, 4 milioni e mezzo di italiani torneranno a spostarsi per andare al lavoro e sarà “test di fondamentale importanza per accertare la solidità del sistema”.Ma per ora “prudenti” su fronte delle relazioni. La curva dei contagi “ci ha fatto tremare le vene”.