Agenparl
Image default
Home » USA TODAY: COS’è L’INSURRECTION ACT E COME POTREBBE USARLO TRUMP? ECCO COSA SAPERE

USA TODAY: COS’è L’INSURRECTION ACT E COME POTREBBE USARLO TRUMP? ECCO COSA SAPERE

 

(AGENPARL) – Roma, 11 gennaio 2021 – Falsi post sui social media sono circolati domenica tarda che il presidente Donald Trump sulla scia delle rivolte del Campidoglio degli Stati Uniti aveva invocato l’Insurrection Act, una legge che consente al presidente di schierare l’esercito per sedare la ribellione.

I tweet che condividevano le immagini del personale militare a Washington hanno continuato a diffondersi lunedì mattina e sono diventati un termine di tendenza su Twitter. Tuttavia, Trump non ha invocato la legge.

La legge, che esiste in varie forme dai tempi di George Washington e nel suo stato attuale dalla guerra civile, consente al presidente di inviare i militari o federare la Guardia Nazionale in stati che non sono in grado di reprimere un’insurrezione o stanno sfidando legge federale.

È stata invocata l’ultima volta nel 1992 da George HW Bush durante i disordini a Los Angeles dopo l’assoluzione degli agenti di polizia che hanno picchiato Rodney King.

Cos’è l’Insurrection Act?

L’ Insurrection Act  conferisce al presidente l’autorità di invitare le forze militari e della Guardia Nazionale a sopprimere un’insurrezione se uno stato lo richiede, se c’è un’insurrezione che rende impossibile l’applicazione della legge federale, o se c’è un’insurrezione o violenza domestica che priva altri dei loro diritti costituzionali.

La legge richiede anche che il presidente emetta un proclama che chieda che i partecipanti all’insurrezione si disperdano.

William Banks, un Distinguished Professor del Board of Advisors della Syracuse University College of Law, ha affermato che quando si pensa all’Insurrection Act, è importante ricordare uno dei principi fondamentali della fondazione degli Stati Uniti: che i militari non devono essere coinvolti negli affari civili .

“L’Insurrection Act stabilisce nella legge statunitense un’eccezione a quel principio di base”, ha detto Banks.

Nella maggior parte dei casi, uno stato vorrebbe fare affidamento sulle truppe della Guardia Nazionale in situazioni di disordini. L’Insurrection Act è generalmente riservato a quando “le cose vanno davvero male”, ha detto Banks.

In cosa differisce dalla legge marziale?

L’Insurrection Act è una legge mentre la “legge marziale” è un concetto che non ha una definizione giuridica negli Stati Uniti “Non è sancito da nessuna parte”, ha detto Thaddeus Hoffmeister, professore di diritto presso l’Università di Dayton.

In generale, la legge marziale significa che l’esercito assume il controllo civile del governo, mentre l’Insurrection Act si applica a casi specifici di ribellione o rifiuto di far rispettare la legge e richiede l’intervento della Guardia Nazionale di uno stato o dell’esercito americano.

“La legge marziale è essenzialmente l’assenza di legge”, ha aggiunto Banks. Si applicherebbe alle situazioni in cui lo Stato di diritto è stato infranto così tanto che la legge non è più in vigore. “È davvero un concetto alieno” negli Stati Uniti, ha detto.

Come si sarebbe applicato l’Insurrection Act alla rivolta del Campidoglio?

Una folla mortale che Trump ha incitato ha preso d’assalto il Campidoglio mercoledì scorso, irrompendo, attaccando gli agenti di polizia del Campidoglio e distruggendo gli uffici mentre alcuni si precipitavano nell’aula del Senato. Il Congresso si è riunito per certificare il voto del Collegio elettorale e la vittoria del presidente eletto Joe Biden. I rivoltosi hanno cantato “Stop the Steal”, affermando falsamente che Trump aveva vinto le elezioni.

BuzzFeed News ha riferito domenica che i legislatori locali del distretto avevano ricevuto un briefing dall’ufficio del procuratore generale del distretto nei giorni precedenti le rivolte sulle implicazioni se Trump avesse invocato l’Insurrection Act e su come avrebbe influenzato il dipartimento di polizia locale.

“Avevamo tutte le ragioni per sospettare che ci sarebbero stati problemi”, ha detto a BuzzFeed News Phil Mendelson, presidente del consiglio distrettuale, aggiungendo “la nostra preoccupazione era che sarebbe stato fomentato dal presidente che avrebbe detto: ‘Guarda, ci sono disordini e caos: dobbiamo prendere il controllo del dipartimento di polizia e far entrare la Guardia Nazionale “.

Lindsey Walton, direttore delle comunicazioni per Mendelson, ha confermato a USA TODAY che il promemoria è stato presentato al consiglio. “Il presidente ha indicato che il promemoria era banale e più di una cosa cautelativa che non preparatoria”, ha aggiunto.

Hoffmeister e Banks hanno detto, tuttavia, che non c’era bisogno che Trump invocasse l’Insurrection Act il 6 gennaio, dato il controllo del governo federale sulla Guardia Nazionale del distretto e le forze dell’ordine federali. Invocare la legge avrebbe inoltre consentito a Trump di inviare militari in servizio attivo nel distretto quando già in effetti aveva il controllo della sua guardia nazionale e della polizia federale.

“Avevano forze più che sufficienti per fermarlo, ma devono chiamarli”, ha detto Hoffmeister.

Inoltre, i governatori vicini e il sindaco del distretto Muriel Bowser hanno cercato un maggiore sostegno della Guardia Nazionale  che è stato rallentato dalla risposta del governo federale.

Il governatore del Maryland Larry Hogan ha detto domenica che le sue truppe della Guardia Nazionale erano pronte ad aiutare ma non ha potuto ottenere l’approvazione per entrare nel distretto. È necessaria l’approvazione del Dipartimento della Difesa per il dispiegamento della Guardia Nazionale di un altro stato nel distretto.

“La nostra guardia si è mobilitata ed era pronta, ma non potevamo effettivamente attraversare il confine verso Washington senza l’OK, e quello è stato un bel po ‘di tempo. Abbiamo continuato a farlo salire sull’asta della bandiera – i nostri generali parlavano con i generali della Guardia Nazionale “, ha detto Hogan al programma” Stato dell’Unione “della CNN.

Il Washington Post ha riferito che anche il governatore della Virginia Ralph Northam era pronto a inviare la guardia nazionale del suo stato. Nel frattempo, l’ex capo della polizia del Campidoglio Steven Sund ha anche detto di aver richiesto che la Guardia Nazionale fosse messa in attesa nei giorni precedenti la rivolta, ma i funzionari della sicurezza della Camera e del Senato lo hanno rifiutato.

In passato si sono verificate invocazioni all’Insurrection Act quando un governatore consente che si verifichino violenze o violazioni dei diritti o non può controllare la situazione, ha detto Hoffmeister.

Come ha detto Hoffmeister, di solito qualcuno era “solo seduto a guardare”, ma il 6 gennaio “era il presidente che era seduto a guardare”.

“Ciò che è così drammaticamente diverso ora, naturalmente, è che la persona che deciderà di utilizzare l’Insurrection Act è proprio quello che sta facendo precipitare la violenza”, ha aggiunto Banks.

Trump potrebbe ancora invocare l’Insurrection Act?

Sebbene la legge sia ampia e dia discrezione al presidente nel suo utilizzo, Banks ha affermato che ci sono alcune condizioni che dovrebbero essere soddisfatte prima che la Guardia Nazionale di uno stato o l’esercito in servizio attivo siano schierati in base alla legge.

Se Trump stesse complottando per invocare l’atto in qualche sforzo per impedire il passaggio del potere a Biden, avrebbe dovuto dichiararlo, come parte della disposizione nell’atto che richiede essenzialmente un cessate e desistere pubblico per gli insurrezionalisti, ha detto Banks. .

“Non poteva farlo di nascosto. Avrebbe dovuto fare una proclamazione pubblica e questo avrebbe messo a nudo i suoi obiettivi e le sue motivazioni di parte”, ha detto.

Inoltre, è improbabile che i militari in servizio attivo seguano l’ordine in un caso del genere in cui non c’è violenza o insurrezione, ha detto Banks. “Non c’è insurrezione”, ha aggiunto Hoffmeister. “Devono superare quel primo ostacolo e avere effettivamente un’insurrezione”.

“Quando si invoca l’Insurrection Act, non significa necessariamente che tutto si fermerà. Non significa che l’inaugurazione non vada avanti”, ha detto Hoffmeister.

Quando è stata invocata la Legge sull’insurrezione?

L’Insurrection Act è stato invocato nel corso della storia degli Stati Uniti per una varietà di scopi.

Abraham Lincoln lo invocò negli stati del sud durante la guerra civile. Dwight Eisenhower lo usò per proteggere gli studenti neri che desegregavano una scuola a Little Rock, in Arkansas. E Lyndon B. Johnson ha inviato truppe per fermare le rivolte nelle città degli Stati Uniti alla fine degli anni ’60.

Hoffmeister ha detto che alcuni dei suoi usi più potenti sono stati per far rispettare le leggi sulla desegregazione nel sud. Secondo Banks, Bush ha ricevuto critiche dopo averlo invocato in California negli anni ’90.

Il potenziale per l’invocazione dell’atto da parte di Trump è emerso anche durante i disordini della scorsa estate durante le proteste per la giustizia razziale. Trump non l’ha mai invocato, però. L’allora segretario alla Difesa Mark Esper ha detto di opporsi all’uso delle forze armate statunitensi per calmare i disordini interni dopo che Trump aveva minacciato di dispiegare truppe federali per “dominare le strade”.

Post collegati

Leave a Comment

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More