10 Dic 2018
Agenparl
Image default
Home » Usa, Nikki Haley si dimette da ambasciatore dell’Onu. Si candiderà nel 2020 per le Presidenziali?
Editoriale Politica Estera Social Network Top News

Usa, Nikki Haley si dimette da ambasciatore dell’Onu. Si candiderà nel 2020 per le Presidenziali?

(AGENPARL) – Roma, 09 ottobre 2018 – L’ambasciatore degli Stati Uniti presso le Nazioni Unite Nikki Haley ha annunciato martedì che si ritirerà a fine anno dalla carica di ambasciatore dell’ONU. Le dimissioni hanno ovviamente colto di sorpresa Washington.

Grazie per il suo lavoro instancabile a nome del popolo americano. I suoi sforzi per combattere l’anti-Israele pregiudizi alle Nazioni Unite e rafforzare i rapporti con i nostri alleati e partner sono solo una frazione della vostra eredità. Vi sarà dolorosamente perso! Così l’assistente del Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, Jason Greenblatt.

“E’ un leader che ha fatto grandi cose per la Carolina del sud come governatore e per gli Stati Uniti come ambasciatore alle Nazioni Unite. Le auguro il meglio in tutto ciò che decide di fare dopo. Sono sicuro che non abbiamo visto l’ultima di lei, e questa è una grande notizia per il nostro stato e paese” Così il Governatore della Carolina del Sud, Henry McMaster, in una nota.

Già qualcuno sta insinuando che la Haley è in corsa per le presidenziali del 2020, anche se l’ex ambasciatore sta cercando di smorzare le voci specie se riguardano la corsa contro il suo Capo.

In un editoriale pubblicato il mese scorso sul Washington Post , ha scritto: “Quando sfido il presidente Trump, lo faccio direttamente”. Haley stava cercando di confutare l’idea che lei fosse la famigerata scrittrice anonimo del New York Times.

Haley ha detto martedì che non stava correndo e che avrebbe sostenuto Trump per la rielezione.

Trump dovrebbe essere preoccupato? Forse dovrebbe preoccupato, riferisce una fonte vicino alla Casa Bianca.

Un’altra fonte vicina alla Casa Bianca ha fatto riferimento a un rapporto pubblicato martedì scorso sull’Huffington Post relativo a possibili scorrettezze finanziarie da parte di Haley, simili agli scandali che hanno fatto deragliare Scott Pruitt, l’ex capo dell’APE, e Tom Price, l’ex segretario sanitario.

Rapporti precedenti avevano ipotizzato che Ivanka Trump o Jared Kushner potessero essere i sostituti di Haley. Haley ha ringraziato con entusiasmo entrambi martedì.

Related posts

Notre Dame-2018-09-05 15:33

Radio Milano-2018-09-13 11:10

La “Festa della Rete” a Perugia che diventa per tre giorni la capitale del web in occasione dei Macchianera Internet Awards – Presentata l’edizione novembre)

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More