Agenparl
Image default
Home » USA: IL PORTAVOCE DI PELOSI CONFERMA CHE IL PORTATILE è STATO RUBATO

USA: IL PORTAVOCE DI PELOSI CONFERMA CHE IL PORTATILE è STATO RUBATO

USA: Il portavoce di Pelosi conferma che il portatile è stato rubato

(AGENPARL) – Roma, 10 gennaio 2021 – Come già anticipato dall’Agenparl nei gironi scorsi, oggi una portavoce della House Speaker Nancy Pelosi (D-Calif.) ha confermato che un portatile è stato rubato da una sala conferenze del suo ufficio.

È stato rubato un portatile da una sala conferenze”. Era un portatile usato solo per le presentazioni”, ha scritto il portavoce della Pelosi Drew Hammill in una dichiarazione.

È venuto dopo che un assistente ha confermato che il dispositivo è stato rubato in mezzo al caos all’interno del Campidoglio degli Stati Uniti mercoledì scorso, quando le proteste sono diventate violente e l’edificio è stato violato, mandando i legislatori a scappare dai piani del Senato e della Camera.

Il senatore Jeff Merkley (D-Ore.) ha scritto su Twitter che un portatile è stato preso dal suo ufficio durante i fatti del Campidoglio.

Michael Sherwin, il procuratore ad interim di Washington D.C., ha detto che probabilmente ci vorranno “diversi giorni per capire esattamente cosa è successo, cosa è stato rubato, cosa non lo è stato”, secondo Politico. Egli ha osservato che “sono stati rubati oggetti, oggetti elettronici dagli uffici dei senatori, sono stati rubati documenti e materiali, e dobbiamo identificare cosa è stato fatto per mitigare questo danno”.

“Dobbiamo fare una revisione completa di ciò che è stato preso, o copiato, o anche lasciato indietro in termini di bug e dispositivi di ascolto, ecc.”, ha detto il Rep. Ruben Gallego (D-Ariz.) in un commento a Politico.
Il capo dell’ufficio amministrativo della Camera ha dichiarato che “in questo momento, non ci sono state indicazioni che la rete della Camera sia stata compromessa” e ha detto che l’ufficio ha dato l’ordine di bloccare computer portatili e computer e di chiudere l’accesso alla rete cablata.

L’ufficio ha inoltre affermato che l’ufficio ha dato l’ordine di bloccare computer e portatili e di chiudere l’accesso alla rete cablata per istigare alla violenza e al caos che hanno causato la morte di almeno quattro persone, tra cui un veterano dell’Aeronautica Militare degli Stati Uniti e un ufficiale di polizia del Campidoglio. Tre sono morte per motivi medici, ha detto la polizia di Washington.

Prima che i manifestanti facessero irruzione in Campidoglio, Trump ha tenuto un discorso e ripetute affermazioni di brogli elettorali e irregolarità, anche se non ha invitato i manifestanti a fare irruzione in Campidoglio o a commettere atti di violenza.

La settimana scorsa, Trump ha dato un tono diverso, dicendo: “Una nuova amministrazione sarà inaugurata il 20 gennaio … La mia attenzione ora si rivolge a garantire una transizione di potere regolare, ordinata e senza soluzione di continuità”. Questo momento richiede guarigione e riconciliazione”.

Ore dopo, prima di essere bandito da Twitter, Trump ha scritto che i suoi 75 milioni di sostenitori “non saranno mancati di rispetto o trattati ingiustamente in alcun modo, in nessuna forma o modo”, descrivendoli come “patrioti”.
I manifestanti che hanno fatto irruzione in Campidoglio hanno pubblicato diverse fotografie di loro stessi utilizzando telefoni del Congresso e vari altri dispositivi. Un giornalista di The Blaze ha postato una fotografia di quello che si supponeva fosse un computer dell’ufficio di Pelosi con e-mail “ancora sullo schermo”.

Non si sa ancora cos’altro possa essere stato scattato durante il caos. Alcuni esperti di informatica temono che gli intrusi possano aver piazzato software maligni sui computer, anche se non è chiaro se i dispositivi siano stati oggetto di particolare attenzione.

E un uomo che è stato visto seduto sulla sedia di Pelosi è stato poi arrestato, secondo i funzionari.

Reuters ha contribuito a questo articolo

Post collegati

Leave a Comment

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More