Usa, Fauci e Collins avevano protestato contro la direttiva di Trump che cancellava fondi per la ricerca sui virus dal National Institutes of Health (NIH) collegati al Laboratorio di Wuhan

(AGENPARL) – Roma, 25 giugno 2021 – Secondo il libro «Scenario da incubo: Dentro la risposta dell’amministrazione Trump alla pandemia che ha cambiato la storia » che sarà presentato il 29 giugno da due giornalisti del Washington Post, il dottor Anthony Fauci e il dottor Francis Collins avrebbero protestato contro l’ordine esecutivo dell’ex presidente Donald Trump che cancellava i fondi per la ricerca sui virus dal National Institutes of Health (NIH) collegati al Wuhan Lab .

Alcune parti del libro pubblicate per la prima volta da Fox News riferiscono che Fauci si era opposto alla cancellazione del denaro fatto convogliare attraverso la EcoHealth Alliance all’Istituto di virologia di Wuhan, ma che “aveva accettato con riluttanza” dopo aver appreso che l’allora presidente Donald Trump aveva esplicitamente ordinato la sua cancellazione.

Lo scontro di Fauci con alti funzionari dell’Amministrazione su come gestire la richiesta è stata inserita in maniera dettagliata nel libro «Scenario da incubo», in uscita nei prossimi giorni e scritto dai giornalisti del Washington Post, Yasmeen Abutaleb e Damian Paletta. 

La Casa Bianca ha spinto il National Institutes of Health a tagliare i fondi per una ricerca che stava studiando come il coronavirus passa dai pipistrelli infetti agli essere umani. Secondo alcuni rapporti collegano la struttura di Wuhan al centro della “teoria delle fuga di laboratorio”, secondo la quale la pandemia avrebbe avuto origine da un incidente di laboratorio.

Quando è stato chiesto a Fauci in un’udienza alla House Energy & Commerce nel giugno 2020, ha affermato di non conoscere il motivo per cui le risorse erano state annullate. Ma il libro afferma invece che Fauci lo sapeva.

«Perché è stato cancellato?» Fauci ha chiarito : «È stato cancellato perché al NIH è stato detto di cancellarlo».

Nel frattempo, gli investigatori del governo federale hanno avviato un’indagine il 15 giugno su come il NIH «gestisce e monitora» il suo programma di sovvenzioni in corso pressi i laboratori stranieri, come il laboratorio di Wuhan, finanziato indirettamente da Fauci.

È probabile che l’indagine riguardi Peter Daszak, l’uomo responsabile della guida dei fondi del governo degli Stati Uniti al laboratorio di Wuhan, e che ha ringraziato Fauci nell’aprile 2020 per aver respinto pubblicamente la teoria che il coronavirus potrebbe essere trapelato dal laboratorio, hanno rivelato da una e-mail.

Fauci si è difeso dall’email “fraintesa” del 3 giugno, affermando: «Quella email proveniva da una persona che mi diceva ‘grazie’ per qualunque cosa pensasse che avessi detto, e ho detto che penso che l’origine più probabile sia un salto di specie».

Il sito web del NIH ha  dichiarato : «Circa l’80% dei finanziamenti NIH va a sostenere borse di ricerca, comprese le sovvenzioni a organizzazioni straniere».

I seguenti dettagli descrivono il presunto conflitto tra Fauci e Collins avuto con l’ «ordine esecutivo» di Trump:

Con domande che vorticavano sulle origini del COVID-19 – gli esperti avevano stabilito che il virus non era stato creato dall’uomo ma non potevano escludere che potesse essere uscito da un laboratorio – il NIH si era rivolto al ricercatore principale dello studio il 19 aprile e ha chiesto di sospendere i pagamenti al subappaltatore a Wuhan fino a quando non avesse avuto più risposte.

Pochi giorni dopo, la sovvenzione relativamente piccola aveva attirato nuova attenzione…

Infatti, nel pomeriggio del 24 aprile, il direttore del NIH Francis Collins e Fauci ricevettero la notifica che Trump voleva annunciare formalmente in una conferenza stampa delle 17:00 che la sovvenzione era stata terminata.

Collins e Fauci hanno detto alla Casa Bianca e al Dipartimento della salute e dei servizi umani che non erano sicuri che il NIH avesse effettivamente l’autorità per terminare una sovvenzione nel mezzo di un ciclo di bilancio. Il consigliere generale dell’HHS ha detto loro di farlo comunque e ha chiarito che si trattava di un ordine diretto del presidente. Quindi Fauci e Collins hanno accettato con riluttanza di annullare la sovvenzione.

«Cosa intendi?» chiese Staley. «Non puoi cancellare una sovvenzione come questa».

«Cosa volete che faccia?» ha detto Fauci.

«Tu e Collins non potete minacciare di dimettervi per questo?» Suggerì Staley.

«Vuoi che entrambi ci dimettiamo per una sovvenzione di 3,7 milioni di dollari?» Fauci si ritrasse.

«Staley ha fatto marcia indietro all’istante. “Hai ragione, hai ragione», disse. «Non è per questo che ti dimetti».

(Collins e Fauci hanno sentito da molti membri della comunità scientifica che avrebbero dovuto dimettersi. Il consigliere generale dell’HHS ha successivamente scoperto che l’agenzia probabilmente non aveva avuto l’autorità per revocare la sovvenzione. NIH ha dovuto ripristinare la sovvenzione ma ha interrotto tutti i suoi finanziamenti.).