(AGENPARL) – sab 31 luglio 2021 Saranno UnipolSai Bologna e San Marino a contendersi lo scudetto 2021 nelle Italian Baseball Series. Il verdetto finale è arrivato sabato sera, dopo la ventesima vittoria stagionale dei felsinei sul Parmaclima e soprattutto dopo la clamorosa sconfitta del Nettuno, allo Steno Borghese contro Godo, a causa di una brutta partenza di Liguori, che le mazze laziali non hanno saputo recuperare. Tra i tirrenici e i sammarinesi ci sono adesso tre lunghezze di distacco e a Mazzanti e compagni non basterà uno sweep al Serravalle. Nettuno nel pomeriggio s’è aggiudicato un confronto con quattro fuoricampo (Scerrato da 1 e Lino da 2 al 6° per i laziali, Meriggi da 1 al 7° e Albert da 2 al 9° per Godo) che è stato sempre saldamente in mano ai ragazzi di Guglielmo Trinci che hanno messo la testa avanti al primo assalto: Sellaroli segna sulla battuta di Lino, che poi raddoppia sul doppio al centro di Peppe Mazzanti. Al 3° Sellaroli firma un doppio, ruba la seconda e segna il 3-0 sull’errore del ricevitore romagnolo. Al 6° i due fuoricampo e un punto su lancio pazzo hanno portato i padroni di casa sul 9-0. Gii ospiti, a secco per sei riprese contro Pecci (4bv-6so) si sono avvicinati solo grazie alle lunghe battute sui rilievi Taschini e Pizziconi.Sotto i riflettori Godo approfitta della disastrosa partenza di Lars Liguori (0.2rl-1bv-7bb) per mettere a segno cinque punti. Trinci corre ai ripari chiamando sul monte Teran, che al 2° subisce un doppio da Meriggi che consente a Tanesini(colpito) di segnare il 6-0. I laziali al cambio di campo segnano un punto forzato con Mercuri, autore di una delle due valide,sulla base a Noguera. Al 3° il doppio di Beltre e il singolo di Scerrato portano il parziale sul 6-3. Il risultato non cambia più e svanisce così il sogno tricolore dei ragazzi di patron Fortini.
Non fallisce San Marino che nel secondo confronto con l’Hotsand Macerata vince con pochi patemi d’animo. Per tre riprese i partenti Ivan Andueza e Henry Centeno lasciano le briciole ai battitori, ma al 4° il line-up sammarinese sblocca il risultato con i doppi di Celli e Giovanni Garbella e il singolo di Epifano che fruttano due punti. Al cambio di campo Lopez dimezza Lopez batte un singolo e va a segnare sulla battuta di Di Turi sulla quale commette un errore il lanciatore. Al 5° il triplo di Tromp fa segnare Albanese, colpito.L’Hotsand non molla e al sesto accorcia con Lopez sulla rimbalzante di Luciani. San Marino riprende definitivamente in mano la gara al 7° con tre punti: la base a Ferrini fa segnare ad Albanese un punto forzato, poi il singolo di Angulo a sinistra fa fare il giro delle basi a Di Fabio e Tromp. I rilievi di Macerata non riescono a frenare le mazze del Monte Titano che all’ottavo inning firmano addirittura otto punti,a suon di basi ball e valide, fino al grande slam di Sechopoulos che mette fine alla partita.
L’UnipolSai Bologna ha conquistato il pass per le Italian Baseball Series, bissando il successo di venerdì sera per 18-1, con un’altra netta vittoria (7-1) sui neocampioni d’Europa del Parmaclima. La Fortitudo, sorretta da Rivero (2bv-11so, 6rl), ha sfoderato, al momento giusto, il solito devastante attacco che ha tolto ogni speranza ai ragazzi di Poma nel giro di due attacchi. La supersfida del “Gianni Falchi” si sblocca al terzo, dopo due riprese dominate da Raoul Rivero e Danny Rondon, con Bertossi e Dreni che arrivano a casa sulla battuta di Van Gurp grazie ad un errore di Rondon. Martini batte a casa il 3-0 con una volata di sacrificio.I campioni d’Italia chiudono l’incontro al 5° attacco con quattro punti, sul rilievo Rivera. Van Gurp apre con un singolo e segna sul doppio di Martini, a punto sul doppio di Marval. Una lunghissima legnata di Ericson Leonora(l’ottavo hr dell’anno) da due punti porta i ragazzi di Frignani sul 7-0. Parma segna il primo e unico punto al 7° sul doppio di Alex Sambucci.
Parma viene agganciato al secondo posto del girone A dalla Camec Collecchio che fa il pieno sul Cagliari. Collecchio in gara1 ha chiuso praticamente i conti al secondo tentativo, portando a casa sei giocatori, due sul singolo di Trolli, dopo un colpito e il doppio di Pasotto, tre sul triplo di Alfieri (3/6, 3pbc) che poi va a segnare con una rubata il 6-0. La risposta di Cagliari si è limitata al punto di Angioi sul singolo di Cuesta a 3°. Gli emiliani, sorretti sul monte da Diego Fabiani (3bv-5so) e dal rilievo Nardi (1bv), nella parte conclusiva del match hanno allungato fino al 9-1 grazie a nove valide totali. Nel secondo incontro Cagliari si porta in vantaggio al 1° tentativo con una volata di sacrificio di Danny Andres che spinta a punto Gabriele Angioi, in base con un doppio. La risposta del Collecchio non si fa attendere. Alessandro Deotto apre la seconda ripresa con un homer a destra. Calasso, invece, riceve la base da Ponce e segna sul triplo di Riccardo Flisi, che segna il 3-1 sulla rimbalzante di Lori. Al terzo la squadra di Mirabal chiude i conti: Joseph e Calasso ricevono la base, Flisi batte un singolo interno. Un bruttoerrore dell’esterno centro sulla battuta di Lori svuota le basi. Al 5° il doppio di Calasso porta la Camec sul 7-1. Nell’ottavo inning gli emiliani vanno a segno altre quattro volte e chiudono prima del limite.
I risultati del 5° turno della poule scudetto
Gir. A: Parmaclima-UnipolSai Bologna 1-18 (7°), UnipolSai Bologna-Parmaclima 8-1, Cagliari-Camec Collecchio 1-9, 1-11 (8°).
Classifica: UnipolSai Bologna (8-0) 1.000; Parma Clima eCamec Collecchio (4-4) .500; Cagliari Baseball (0-8) 0.
Gir. B: Hotsand Macerata-San Marino 2-5, 2-14 (8°); Nettuno-Godo 9-3, 3-6.
Classifica: San Marino (9-1) .900; Nettuno 1945 (6-4) .600; Godo (2-6) 300; Hotsand Macerata(1-7) .200.