(AGENPARL) – mar 03 agosto 2021 Con preghiera di pubblicazione e diffusione.
Ufficio stampa Gruppo Movimento 5 Stelle Consiglio regionale Fvg
Roberto Urizio
COMUNICATO STAMPA
Sergo – Ussai: “Migliorare connessione tra enti che si occupano di soccorso”
I consiglieri regionali del MoVimento 5 Stelle, Cristian Sergo e Andrea Ussai, hanno presenziato alla conferenza stampa di Fials (Federazione Italiana Autonomie Locali e Sanità) e Conapo (Sindacato Autonomo Vigili del Fuoco), che hanno denunciato le criticità del Numero Unico di Emergenza, dopo avere scritto la scorsa settimana una lettera al presidente della Regione, Massimiliano Fedriga, e al vicepresidente Riccardo Riccardo, e girata anche ai capigruppo in Consiglio regionale. Nella lettera i sindacati avanzano la proposta di chiamate “collettive” in modo che tutti gli operatori impegnati nelle emergenze possano ascoltare e intervenire, garantendo così un intervento più appropriato e tempestivo.
“Abbiamo voluto raccogliere l’appello dei sindacati – spiegano Sergo e Ussai -, presentando immediatamente un ordine del giorno, collegato all’assestamento di bilancio, che è stato accolto dalla Giunta regionale. Abbiamo così impegnato Riccardi ad elaborare urgentemente soluzioni operative per aumentare l’interconnessione degli enti che effettuano soccorso sanitario e tecnico, anche utilizzando adeguate infrastrutture informatiche, in ottica di una maggiore condivisione delle informazioni”.
“È infatti preoccupante la frequenza con cui si verificano disagi nel sistema di ricezione delle chiamate e di integrazione tra la centrale e i diversi mezzi di soccorso, con carenze tecnologiche e strumentali che hanno portato inevitabilmente al peggioramento del servizio – continuano i consiglieri M5S -. Anche nell’anno in corso continuano a verificarsi situazioni in cui le tempistiche di risposta si allungano e, nei peggiori dei casi, manca totalmente l’attivazione dei soccorsi che richiedono l’intervento congiunto del soccorso sanitario da parte del 118 e di quello tecnico dei Vigili del Fuoco”.
“Il NUE 112 riceve a Palmanova le richieste di soccorso di emergenza/urgenza dall’intero territorio regionale, inoltrandole successivamente all’ente di soccorso di competenza. In numerose occasioni, si sono riscontrate criticità nell’attivazione di mezzi e operatori, talvolta mandando i Vigili del Fuoco dove non servono o ritardando il loro invio dove invece è necessario il loro intervento – concludono Ussai e Sergo -. Il tutto con il rischio di imprecisioni nella raccolta delle informazioni e quindi di dilatazione dei tempi. Riorganizzare il sistema, recependo le proposte dei sindacati, significa intervenire in maniera più mirata ed efficace ma anche disperdere meno risorse, economiche e umane, e garantendo una maggiore sicurezza per operatori e cittadini”.