Image default
Agenparl Italia Educazione Lavoro Politica Interna Social Network

SCUOLA – Sicurezza, provocazione del ministro dell’Interno: un italiano su dieci è drogato o spacciatore

(AGENPARL) – gio 17 gennaio 2019 SCUOLA – Sicurezza, provocazione del ministro dell’Interno: un italiano su dieci è drogato o spacciatore se
teme i sistemi di videosorveglianza e i cani antidroga Secca replica di Marcello Pacifico (Anief -Cisal): Bene, ma si estenda l’intervento anche in ogni ufficio
pubblico e di go verno o, persino, in Parlamento, al fine di monitorare il livello di assenteismo o di uso di
sostanze stupefacenti, sempre che si ritenga questo fenomeno diffuso. Chi lavora nella scuola vuole s olo il
della P.A. dove il sistema di controllo è molto sviluppato sotto tutti gli aspetti. “Si va a scuola non per farsi o per spacciare. Chi n on ha nulla da temere non ha problemi di vedere una
divisa, cani antidroga o videocamere fuori dalle scuole medie o dai licei”. E, se uno è contrario, “è perché si
droga o perché si fa”: così si è espresso nelle ultime ore il Ministro dell’Interno Matteo S alvini, commentando
il ritrovamento di alcuni chili di droga, sottratti probabilmente allo spaccio dentro gli istituti scolastici. Non ammette eccezioni il Ministro dell’Interno Matteo Salvini: intervenuto sulla questione sicurezza nelle scuole a
Cagliari, il vice -presidente del Consiglio ha detto che di recente “abbiamo recuperato cinque chili di droga, che sennò
sarebbero entrati nelle aule, grazie al lavoro della polizia locale”. Secondo Anief, l a sortita del rappresentante d el governo è l’ennesima provocazione che non tiene conto del lavoro di
sorveglianza che ogni giorno s volgono migliaia di docenti ed A ta nelle scuole italiane. Il problema non è tanto quello di
andare ad impedire attività illecite quali lo spaccio ed il consumo di droga da parte dei nostri studenti, compito peraltro
dell’autorità giudiziaria, quanto quello di andare a verificare se la video sorveglianza possa essere strumento ut ile
anche per impedire questa tipologia di reato; se così fosse, l’utilizzo di sistemi di videosorveglianza andrebbe esteso
anche alle abitazioni e ai locali pubblici frequentati da adolescenti. messo dei chiari paletti su quale attività porre in essere da parte delle ammi nistrazioni pubbliche e private. Marcello
Pacifico, presidente nazionale Anief e segretario confederale Cisal, si di ce fortemente contrario ad una politica di
repressione come quella che ha intenzione di imporre nelle scuole il vice -premier Matteo Salvini . “La verità è che, se si vuole veramente evitare lo spaccio e il consumo d i droga, b asterebbe controllare i propri figli a
casa : così non ci sarebbe bisogno di farlo a scuola . La scuola deve essere considerata il luogo per eccellenza nel
quale investire, per il bene e lo sviluppo delle nuove generazioni : non è possibile ricordarsi dell’esistenza del mondo
dell’istru zione solo per ottenere consensi e visibilità”, conclude il sindacalista Anief -Cisal. PER APPROFONDIMENTI: Concorso docenti abilitati della Buona scuola, pubblicate le motivazioni del Consiglio di Stato nell’ordinanza di
remissione alla Consulta Concorso straordinario maestri d’infanzia e primaria da 12 mila posti, il Ministro domani firma il decreto. Pronta la
batteria di ricorsi Anief per le troppe esclusioni illegittime Il Miur ordina il licenziamento di migliaia di maestri con diplo ma magistrale: inizia un’altra battaglia legale Bussetti vuole solo concorsi per vincitori, addio docenti idonei: ci provò il ministro Profumo, ma il Parlamento lo bocciò Legge europea 2018, Anief -Cisal chiede ai parlamentari del Senato di seguir e le indicazioni UE su docenti e Ata
precari con 36 mesi di servizio approvando emendamento ad hocNon c’è traccia di assunzioni: le promesse di deputati, senatori e Governo s'infrangono nella Legge di Bilancio La Legge di Bilancio riforma il reclutamento degli insegnanti: il Fit diventa monoenni o, tornano i concorsi abilitanti
aperti a tutti Governo del cambiamento? Dopo tanti annunci, continua la politica del rigore sulla scuola e il precariato LEGGE DI STABILITÀ 2019 – Scuola e Università, tutte le disposizioni del testo “bollinato” dalla Ragioneria di Stato LEGGE DI STABILITÀ – Entro fine mese il voto della Camera, Anief presenta 100 emendamenti s ulla Scuola Stop classi pollaio e maestro unico, svolta sui docenti di sostegno: Anief chiede la presentazione degli emendamenti
alla Legge di Bilancio per alzare il livello della didattica Basta classi pollaio, partito alla Camera il disegno di legge che v uole ridurre gli alunni per classe Ddl Concretezza, rilevazione delle presenze di docenti e Ata con impronte digitali ed installazione di telecamere
17 gennaio 201 9

Related posts

Dal Consiglio: mozione parcheggio Parini

Redazione Redazione

S.P. 101 "PONTOGLIO – CONFINE BERGAMASCO" – REALIZZAZIONE DELLA DEVIANTE ALL'ABITATO DI PONTOGLIO"– CUP H51B AFFIDAMENTO SERVIZIO DI SORVEGLIANZA ARCHEOLOGICA AGLI SCAVI DURANTE L'ESECUZIONE DEI LAVORI – CIG ZF026A8BA4

Redazione Redazione

Ecoforum Pesaro-Urbino: appuntamento il 28 febbraio in Provincia

Redazione Redazione

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More