(AGENPARL) – ven 11 giugno 2021 SAMAN, MELONI: CINISMO DELLA SINISTRA NON SI FERMA DAVANTI ALLE TRAGEDIE
«Il cinismo della sinistra non si ferma neppure davanti alle tragedie. Dopo aver speculato sulla morte di Willy, di Seid e di molti altri ora è il turno di Saman, la giovane pakistana che secondo gli inquirenti sarebbe stata uccisa dai familiari per il suo rifiuto di sottomettersi a un matrimonio combinato. Blaterano che se avesse avuto la cittadinanza italiana si sarebbe salvata. È vero l’esatto opposto invece: con le leggi che vuole la sinistra, sarebbero stati cittadini italiani i suoi presunti assassini prima ancora che lei, così che avremmo oggi una giovane donna uccisa da degli italiani. È così che la sinistra vuole risolvere il problema di comunità straniere che non si integrano e che continuano ad applicare una legge parallela in Italia. Invece di pretendere il rispetto delle nostre leggi e della nostra cultura da parte di chi arriva, la sinistra vuole regalare la cittadinanza a tutti, anche a chi vuole attuare la legge coranica in Italia. Trovo scandalosa l’omertà della sinistra e dei grandi media sulle moltissime donne alle quali è negata ogni libertà in nome dell’Islam. Ma per la sua battaglia immigrazionista la sinistra da sempre è disposta a qualsiasi cosa».