(AGENPARL) – Roma, 02 novembre 2021 – Il presidente della Russia si è rivolto ai partecipanti al vertice dei leader mondiali sull’azione  sulle foreste e l’uso del suolo tenutosi nell’ambito della 26a conferenza delle parti della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP26) a Glasgow, nel Regno Unito.

Presidente della Russia Vladimir Putin: Signor Primo Ministro Johnson, onorevoli colleghi,

Sono lieto di avere questa opportunità di accogliere i partecipanti all’incontro sulle foreste e l’uso del suolo.

Sono convinto che la conservazione delle foreste e di altri ecosistemi naturali sia una componente chiave degli sforzi internazionali per affrontare il riscaldamento globale e ridurre le emissioni di gas serra. Questo argomento si inserisce organicamente nell’agenda multidimensionale della Glasgow Climate Change Conference.

Mirando a costruire un’economia a emissioni zero entro il 2060, la Russia fa affidamento, tra le altre cose, sulla risorsa unica degli ecosistemi forestali a nostra disposizione e sulla loro significativa capacità di assorbire anidride carbonica e produrre ossigeno. Dopotutto, il nostro paese rappresenta circa il 20% delle foreste mondiali.

Prendiamo le misure più forti e vigorose per conservarlo. Miglioriamo la gestione delle foreste e combattiamo il disboscamento illegale e gli incendi boschivi. Stiamo espandendo le aree di riforestazione. Abbiamo costantemente aumentato i finanziamenti per questi scopi.

 La Russia sostiene il progetto di dichiarazione congiunta sulle foreste e l’uso del suolo proposto per l’approvazione alla riunione odierna. Ci aspettiamo che la sua attuazione faciliti partenariati più stretti tra tutti gli Stati interessati alla conservazione delle foreste. Ciò servirà indubbiamente al raggiungimento degli obiettivi di riduzione dei livelli di anidride carbonica nell’atmosfera fissati dall’Accordo di Parigi.

Vorrei augurare a tutti noi successo e tutto il meglio.

Grazie.