Agenparl
Image default
Home » RICOSTRUZIONE POST SISMA- AGGIORNAMENTI DAL COMMISSARIO STRAORDINARIO

RICOSTRUZIONE POST SISMA- AGGIORNAMENTI DAL COMMISSARIO STRAORDINARIO

(AGENPARL) – MONTE RINALDO (FM), mar 27 ottobre 2020
A seguito delle novità introdotte dal Commissario Straordinario Ricostruzione Sisma 2016, di seguito una sintesi degli aggiornamenti relativi alle pratiche di ricostruzione, invitando i cittadini interessati a prestare la massima attenzione sulle prossime scadenze.
 
SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE DANNI LIEVI: Con la Legge 120/2020, la richiesta dei contributi per gli interventi di immediata esecuzione sugli edifici con danni lievi, può essere presentata entro e non oltre il 30 novembre 2020 attraverso una procedura semplificata. All’istanza, da inoltrare sulla piattaforma informatica Mude, i progettisti dovranno allegare:
1. documentazione per la corretta identificazione del proprietario, dell’edificio e del professionista incaricato;
2. scheda di valutazione del danno;
3. progetto descrittivo dell’intervento di riparazione e ripristino dell’edificio.
Si specifica che la mancata presentazione della domanda di riparazione dei danni lievi entro il 30 novembre p.v., determina la perdita del diritto di contributo per la ricostruzione e dell’eventuale CAS. Inoltre i proprietari, per ottenere la revoca dell’ordinanza sindacale di inagibilità dell’immobile, sarebbero costretti ad effettuare e certificare i lavori di riparazione a proprie spese.
L’integrazione della pratica, con il resto della documentazione e l’eventuale valutazione di un ricorso al superbonus edilizio in aggiunta al contributo, potrà essere presentata entro il 31 gennaio 2021.
 
VECCHIE PRATICHE, ADESIONE AL REGIME ORDINANZA 100: Per le richieste di contributo presentate con la vecchia procedura prevista dalle Ordinanze 4, 88, 13 e 19, ed ancora in istruttoria presso gli Uffici Speciali per la Ricostruzione, è possibile il passaggio alla CORSIA VELOCE prevista dall’Ordinanza 100.
I professionisti incaricati dovranno integrare le vecchie domande con la certificazione della conformità urbanistica dell’intervento e della congruità del contributo concedibile, utilizzando il modulo scaricabile al seguente https://sisma2016.gov.it/modulistica/. In alternativa gli Usr invieranno ai professionisti la proposta di adesione alla procedura semplificata dell’Ordinanza 100, con la richiesta di motivare l’eventuale rifiuto e comunicarlo anche ai proprietari committenti. I tecnici avranno due mesi di tempo per esercitare l’opzione, ma possono anche  aderire di loro iniziativa accedendo alla pratica già depositata sulla piattaforma Mude. Resta sempre possibile per i proprietari committenti e i loro tecnici ritirare le vecchie richieste di contributo e ripresentarle secondo le procedure dell’Ordinanza 100 come nuove pratiche, facendo tuttavia salva la documentazione già acquisita dagli Uffici Speciali.
 
SUPERBONUS EDILIZIO: Qualora il contributo per la ricostruzione non copra tutti gli interventi previsti, si ricorda che è possibile utilizzare il SUPERBONUS al 110%. Il contributo per la ricostruzione è infatti cumulabile con il SISMABONUS al 110% e l’ECOBONUS 110%.
 
AGEVOLAZIONI BOLLETTE PER GLI EDIFICI INAGIBILI: È possibile usufruire della proroga delle agevolazioni previste sulle utenze domestiche oltre il termine del 31 dicembre 2020 mediante una comunicazione sullo stato di inagibilità del fabbricato, casa di abitazione, studio professionale o azienda o la permanenza dello stato di inagibilità già dichiarato, agli uffici dell’Agenzia delle Entrate e dell’INPS territorialmente competenti entro il 31 ottobre 2020.  

In allegato avviso a firma del Sindaco Dott. Gianmario Borroni
Allegati

Fonte/Source: http://www.tecuting.it/c044046/po/mostra_news.php?multiente=c044046&tags=&area=H&id=386

Post collegati

Leave a Comment

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More