(AGENPARL) – gio 29 luglio 2021 Renato Carosone, gli anni 50 e la vitale curiosità di sei validissimi musicisti. La storia de I CAROSONI – Swing Italiano, gruppo composto da Alessandro Contini – Voce – Franco Santodonato – Tromba e Flicorno – Luca Rizzo – Sax Tenore e Clarinetto – Primiano Di Biase – Pianoforte – Massimiliano Pischedda – Contrabbasso – Francesco Bonofiglio – Batteria, inizia così. Spiccano nel panorama italiano perché hanno saputo reinterpretare lo spirito giocoso e leggero del maestro, con sincerità artistica e una buona dose di autoironia. Già da subito, la band ha chiara in mente quell’idea che trova le radici negli anni ’50, nell’eredità incancellabile del padre della canzone “jazzata”, riprendendone i fili, le trame musicali ed espressive. In poco tempo I Carosoni diventano band di culto in tutta Italia, grazie alle numerose ed entusiasmanti esibizioni dal vivo, arricchite da ammiccanti deja vù sonori e invenzioni musicali graffianti e divertenti. Il talento dei sei musicisti, veri giocolieri della musica, condito dalla consapevolezza di fare dell’ottima musica, si traduce in quella che è un’interpretazione a tratti cabarettistica, a tratti di struggente malinconia, in uno spettacolo di grande energia e di emozioni allo stato puro. A maggio 2021 hanno registrato un doppio CD contenente brani con la voce originale di Renato Carosone. Progetto realizzato grazie a Sandrino Aquilani, ultimo produttore di Renato Carosone. “Che cos’è questa: musica o gioia di vivere?” – “Tutte e due le cose.” – è stata la risposta del Maestro Aquilani. – Anche di questo evento il fotografo Pietro Nissi ha realizzata alcune cartoline da collezioni, le prime, di una lunga serie, previste per questo gruppo.