(AGENPARL) – gio 21 ottobre 2021 Bureau de presse
Ufficio stampa
COMUNICATO STAMPA
Aosta, giovedì 21 ottobre 2021
Programma Interreg Italia-Francia Alcotra: si è riunito ad Annecy il Comitato di sorveglianza del Programma
L’Assessorato dell’Istruzione, Università, Politiche giovanili, Affari europei e Partecipate comunica che nella riunione del Comitato di sorveglianza che si è tenuta ad Annecy oggi, giovedì 21 ottobre 2021, è stato posto un ulteriore tassello per la definizione del nuovo Programma di Cooperazione transfrontaliera fra Italia e Francia per il periodo di programmazione 2021/2027.
Le risorse FESR sono state così suddivise tra gli obiettivi specifici inclusi nelle priorità tematiche approvate dal Comitato di sorveglianza: 36,5 milioni di euro in favore della priorità “Un’Europa più intelligente” (OP1), 63,8 milioni di euro in favore della priorità “Un’Europa più verde” (OP2), 38,2 milioni di euro in favore della priorità “Un’Europa più sociale” (OP4) e 36,5 milioni di euro in favore della priorità “Un’Europa più vicina ai cittadini” (OP5) ai quali si aggiunge l’obiettivo specifico ISO1 Interreg dedicato a iniziative di governance finalizzate al superamento delle principali barriere amministrative nella Regione Alcotra per 7,3 milioni di euro.
L’elemento di novità della nuova programmazione riguarda la possibilità di finanziare progetti con volume finanziario modesto, cosiddetti ‘microprogetti’, per un valore complessivo di euro 2 milioni di euro, limitatamente ad alcuni degli obiettivi specifici selezionati.
I volet dedicati a tali interventi riguarderanno il digitale, l’ambiente (energie rinnovabili, cambiamento climatico, biodiversità), l’educazione, la formazione e il bilinguismo, la cultura e il turismo.
Il Comitato ha approvato specifiche modalità di attuazione per la semplificazione delle procedure di istruttoria e selezione delle operazioni ricorrendo, ove possibile, ad opzioni semplificate dei costi, dando mandato all’Autorità di gestione e alla Task Force di sviluppare ulteriori elementi tecnici specifici.
Le Regioni italiane e francesi, i Dipartimenti e le Provincie, unitamente ai rappresentanti delle rispettive Amministrazioni statali, si sono confrontati sulla bozza di Programma Operativo elaborato dalla Task Force recependo le prime osservazioni della Commissione europea. Una versione finale del programma sarà elaborata in vista del deposito previsto nel mese di gennaio 2022.
“Alcotra Italia-Francia – commenta l’Assessore Luciano Caveri – avrà nel periodo di programmazione 2021-2027 un budget comune di 182 milioni di euro a beneficio della Cooperazione territoriale. Una sfida importante da non mancare. Ho ricordato ad Annecy il valore di una storia comune sin dall’antichità, resa contemporanea grazie alla politica regionale dell’Unione europea. Penso a quando negli anni Settanta il tentativo valdostano di collaborazioni transfrontaliere venne stroncato nel nome della politica internazionale considerata come competenza dello Stato. Oggi tutto questo è un brutto ricordo e ormai da tempo si ragiona senza vecchie logiche di frontiera alla ricerca di buoni progetti, che siano fruttuosi per tutti nel nome dell’Europa”.
Nel corso della riunione sono stati trattati anche argomenti relativi all’attuale ciclo di Programmazione 2014/2020. Tra tutti, il Comitato è stato chiamato ad esaminare le proposte progettuali depositate in occasione dei due bandi Alcotra Rilancio e Progetti Ponte nell’attuale programmazione chiusi lo scorso 30 giugno, che hanno superato la prima fase di istruttoria formale. Ad oggi, sono 11 le proposte progettuali riguardanti il territorio valdostano che potranno accedere alla seconda fase di istruttoria tecnica su 13 proposte depositate, in vista della loro selezione in occasione della prossima seduta del Comitato di sorveglianza in programma nel mese di dicembre 2021.