Agenparl
Image default
Home » POLIZIA FERROVIARIA: COMUNICATO STAMPA: I RISULTATI DELLA POLFER NELLA SETTIMANA APPENA TRASCORSA.

POLIZIA FERROVIARIA: COMUNICATO STAMPA: I RISULTATI DELLA POLFER NELLA SETTIMANA APPENA TRASCORSA.

(AGENPARL) – lun 20 aprile 2020 36.000 identificati, di cui 91 indagati e 7 arrestati il bilancio dell’attività della Polizia di Stato nelle stazioni nella settimana appena trascorsa  durante l’emergenza sanitaria.
35.976 identificati, di cui 91 indagati e 7 arrestati: è questo il bilancio dei controlli nell’ultima settimana della Polizia Ferroviaria. 3.924 le pattuglie impegnate nelle stazioni. 210 servizi antiborseggio, 11 gli stranieri rintracciati in posizione irregolare e 6 i minori non accompagnati rintracciati dal personale della Specialità e restituiti alle famiglie o collocati in comunità.
Ulteriormente intensificata l’attività di monitoraggio nei principali scali ferroviari, in relazione alle disposizioni governative per l’emergenza sanitaria. 68.699 viaggiatori controllati, di cui 34.992 in partenza e 33.707 in arrivo. Circa  962 quelli sorpresi in viaggio senza un giustificato motivo.
In particolare, un giovane marocchino di 22 anni è stato arrestato a Verona per rapina. Lo straniero dopo aver chiesto, con una scusa, un euro alla vittima che si trovava in prossimità della Stazione Ferroviaria, gli ha strappato con violenza dal collo la catenina d’oro e si è dato alla fuga verso lo scalo di porta Vescovo. L’uomo è stato immediatamente rintracciato dagli operatori grazie alla sinergia con la Sala Operativa della Questura e all’accurata descrizione fornita dal malcapitato.
Nella Stazione Ferroviaria di Bologna è stato fermato e tratto in arresto un trentaseienne barese, residente a Rimini, poiché destinatario di un ordine di carcerazione per reati contro il patrimonio emesso dalla Procura di Ravenna, dovendo scontare una pena di 4 anni, 2 mesi e 24 giorni.
Un gambiano di 20 anni, in Italia senza fissa dimora, è stato rintracciato e arrestato a Rimini. Gli Agenti dopo aver ricevuto la denuncia di furto da parte del proprietario dell’edicola all’interno della Stazione Ferroviaria, grazie ai frame estrapolati dalle immagini di videosorveglianza, hanno riconosciuto nello straniero l’uomo che nella notte con un estintore aveva spaccato la vetrina dell’esercizio commerciale per derubarla. Dai successivi accertamenti effettuati in banca dati è emerso che il gambiano, positivo al covid 19, si era allontanato  volontariamente dall’ospedale dove era stato ricoverato; pertanto nei confronti dello stesso è stato disposto l’accertamento sanitario obbligatorio e affidato al personale medico.
A Formia è stato arrestato un cittadino di origine gambiana per detenzione di sostanza stupefacente. L’uomo è stato notato dagli operatori in servizio di vigilanza, scendere da un treno e raggiungere velocemente l’uscita attraversando i binari. Fermato, è stato trovato in possesso di circa un etto di droga, tra cocaina e eroina, già suddivisa in dosi e un bilancino di precisione.
Due fratelli di 24 e 30 anni, entrambi pluripregiudicati, originari dell’hinterland napoletano, all’atto del controllo predisposto dalle Forze dell’Ordine alla stazione centrale di Napoli per l’emergenza sanitaria, hanno aggredito due Agenti della Polfer prima con minacce verbali e poi tentando di superare il blocco con la forza senza riuscirvi. Dopo una violenta colluttazione i due uomini sono stati bloccati  e arrestati per minacce, violenza, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.
A Bari è stato rintracciato ed arrestato per evasione un ventunenne, originario del brindisino, con precedenti di polizia per reati conto il patrimonio, in esecuzione ad un provvedimento di carcerazione del Tribunale per i Minorenni di Firenze. Il giovane, scappato da una Comunità nel Pistoiese a cui era stato affidato per raggiungere il paese natio, è stato anche denunciato poiché trovato in possesso di un coltello da cucina della lunghezza di 22 cm ed un cacciavite.

Roma, 20 Aprile 2020

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More