(AGENPARL) – sab 12 giugno 2021 OFFESE MELIO, BINI: Le parole utilizzate sapendo di colpire una persona in quello che può essere il suo punto più debole possono ferire più di un pugno in faccia.
“Le offese e l’odio manifestati a Iacopo Melio sono inaccettabili e superano di gran lunga la soglia della tolleranza.
La sua “colpa”? Essersi schierato a favore dei diritti degli omosessuali, transessuali, immigrati di culture diverse rispetto alla nostra.
Di leoni da tastiera sul web ce ne solo tanti. E questo, ahimè, è l’ennesimo caso da aggiungere ad una già lunga lista di persone che commentano, offendendo, ma senza metterci la faccia.
Le parole utilizzate sapendo di colpire una persona in quello che può essere il suo punto più debole possono ferire più di un pugno in faccia. È ora di fermare, una volta per tutte, questo odio ingiustificato. A Iacopo tutta la mia solidarietà.”
_______________________________________
Federica Scozzari