(AGENPARL) – gio 22 luglio 2021 NAPOLI. “G20 Clima rischio clamoroso fallimento”. Pecoraro Scanio: “Via libera a trivellazioni segnale pessimo e incoerente”
“In occasione del G20 serve coraggio su stop fossili. Basta promesse per il futuro e ignavia nel presente”
Convegnisti accolti da kayak della campagna Mediterraneo da remare #PlasticFree
Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione UniVerde e già Ministro dell’Ambiente dal convegno a Napoli “Food for Earth”, side event del G20, lancia l’allarme: “Questo G20 rischia un clamoroso fallimento. Il governo che si autodefinisce ambientalista alla vigilia dell’avvio del G20 Clima e Energia rilancia le trivellazioni petrolifere invece di puntare tutto su rinnovabili e stop ai fossili. Hanno ragione i giovani a denunciare una crescente delusione. Si continua con le promesse per il futuro e l’ignavia di un presente senza coraggio e coerenza”.
“La vera Transizione Ecologica deve scontentare qualcuno o sarà Finzione Ecologica. Confido in un drastico cambio di rotta. Basta fake green” rilancia Pecoraro Scanio.
Alla fine del convegno gli attivisti di Kayak Napoli hanno accolto i convegnisti nel mare di Posillipo, di fronte allo storico stabilimento Bagno Elena con le bandiere e le borracce della campagna Mediterraneo da remare #PlasticFree.
La Presidente del Future Food Institute, Sara Roversi, e il Presidente di Città della Scienza, Riccardo Villari, insieme all’Ambasciatore svizzero presso le sedi Onu di Roma, Pio Wennubst, hanno ringraziato la Fondazione UniVerde, il lido e Kayak Napoli per il supporto e l’accoglienza, condividendo la campagna a difesa del mare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here