13 novembre 2018
Agenparl
Image default
Home » Midterms USA: Riusciranno i democratici a controllare Wall Street? Cosa cambia se vincono i Dem
Editoriale Politica Estera Social Network Top News

Midterms USA: Riusciranno i democratici a controllare Wall Street? Cosa cambia se vincono i Dem

(AGENPARL) – Roma, 06 novembre 2018 – I repubblicani del Senato credono di essere sul punto di aumentare la loro maggioranza nelle elezioni di medio termine, nonostante il vento contraro che spira oggi negli Stati Uniti con molta probabilità costerà il controllo del GOP della Camera.

I repubblicani credono di avere uno slancio crescente per prendere posto nel Nord Dakota, nel Missouri e nell’Indiana, mentre le gare in Montana e Florida restano strette.

Le sorprese sono ancora possibili.

Se i democratici prenderanno il controllo di una o entrambe le Camere del Congresso saranno in grado di rivedere le attuali politiche economiche dell’amministrazione Trump, dalla tassazione alla regolamentazione finanziaria.

I Democratici hanno cercato e stanno cercando informazioni su Trump e sul suo rapporto con la Deutsche Bank e su potenziali collegamenti finanziari con la Russia. Se i democratici conquistassero l’Assemblea,  uno dei loro obiettivi politici di lungo tempo sarà quello di ottenere le dichiarazioni dei redditi di Trump.

Trump è il primo presidente degli Stati Uniti d’America che negli ultimi decenni si è rifiutato di rendere note le sue dichiarazioni dei redditi. Ai sensi della legge fiscale federale, i presidenti dei comitati fiscali del Congresso possono richiedere le dichiarazioni dei redditi al Dipartimento del Tesoro e rivederli in una sessione chiusa. Da lì, i comitati fiscali potrebbero votare per rendere pubblici alcune parti o tutti i documenti.

I democratici sostengono di volere ottenere le dichiarazioni dei redditi di Trump per vedere se sta evitando di pagare le tasse, di come beneficia personalmente della legge fiscale 2017 e per vedere se ha conflitti di interesse che coinvolgono governi stranieri. Se l’amministrazione Trump li blocca o si rifiuta di fornire ai legislatori i rendimenti, ci si può tranquillamente aspettare che il problema finisca direttamente in tribunale.

Vediamo quale è realmente la posta in gioco per la finanza e l’economia nei midterms di oggi.

Se i democratici subentreranno a una camera del Congresso, uno dei poteri più importanti sarà il controllo della commissione bilancio. 

Negli ultimi anni, i partiti che hanno controllato sia le camere che la Casa Bianca hanno sfidato il partito di minoranza sulle principali politiche nazionali. È lo stesso ‘potere’ che i democratici hanno usato per far passare parte di ObamaCare e quello che i repubblicani provavano ad abrogare. Anche i repubblicani hanno usato con successo la ‘riconciliazione’ per approvare la propria legislazione fiscale.

Se i repubblicani manterranno il controllo di entrambe le camere, saranno in grado di utilizzare la ‘riconciliazione’ del budget per provare ancora una volta ad abrogare Obamacare o a far passare ulteriori tagli fiscali. Se i repubblicani guadagnassero al Senato, potrebbero persino avere successo sul fronte della salute. Ma se i democratici controllano solo una delle camere, questa opzione sarà fuori dai giochi.

La legge sulla riduzione delle imposte del 2017 è stata una iniziativa legislativa dei repubblicani per i primi due anni di presidenza di Trump . Se i repubblicani manterranno entrambe le camere del Congresso dopo i midterms, cercheranno di perseguire ulteriori leggi sulla tassazione.

Il mese scorso, Trump ha detto che stava pianificando un’altra riduzione delle tasse della classe media, una dichiarazione che ha sorpreso molti a Washington. Infatti, in una dichiarazione congiunta il Mercoledì, Trump e Brady, il repubblicano estensore della riforma fiscale,  hanno detto che sono impegnati a una riduzione di imposta del 10 per cento aggiuntivo per la classe media e “intendono agire rapidamente su questa legislazione all’inizio del 116 ° Congresso.”

I democratici hanno tutti votato contro la legge fiscale del 2017, sostenendo che avrebbe largamente giovato ai ricchi e aumentato ai deficit.

Inoltre i democratici hanno espresso interesse per il rollback parti della legislazione che prevalentemente aiutano i ricchi e le società, da notare che  sempre i democratici dovrebbero presentare proposte e tenere audizioni sulla legge fiscale 2017. Si sono lamentati del fatto che non ci sono state audizioni sul conto prima che passasse.

Se i Democratici controllano una camera del Congresso, saranno in grado di essere una spina nel fianco di Trump su uno dei suoi problemi principali: il commercio.

Trump ha già concluso un accordo per aggiornare l’accordo di libero scambio nordamericano (NAFTA), ma avrà bisogno dell’approvazione del Congresso e della legislazione per entrare in vigore. I democratici potrebbero cercare di negare a Trump una vittoria su quel fronte, o usare il problema come un chip di contrattazione. Lo stesso vale per gli accordi futuri che Trump spera di stringere con l’Unione Europea, il Giappone e la Cina.

I democratici potrebbero anche approvare una legislazione che limiti l’uso controverso di Trump delle tariffe della “Section 232”, che possono essere imposte solo per motivi di giustificazione della sicurezza nazionale. Trump ha usato la giustificazione di sicurezza per imporre dure tariffe in acciaio e alluminio ad alcuni stretti alleati americani, leggi commerciali a latere  che altrimenti vietano tali tariffe.

 

Related posts

T1 Sydney Trains-2018-09-18 01:06

Redazione Redazione

EMILIANO PRESENTA L’APP 118 PER NON UDENTI

Ugo Giano

Jon Thorsen-2018-09-29 18:45

Redazione Redazione

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Translate »