(AGENPARL) – Roma, 02 dicembre 2021 – Il commissario per la protezione della famiglia Olga Baranets ha osservato che le serie a tema LGBT sono state mostrate sulla piattaforma sotto l’etichetta “16+”.

 Il Ministero degli Interni russo sta controllando il servizio di streaming di film e serie TV Netflix per il rispetto della legge che vieta la propaganda LGBT. La TASS è stata informata di ciò nel centro stampa del dipartimento in risposta a una richiesta corrispondente di TASS.

“Fino al completamento delle relative verifiche ed esami, riteniamo che i commenti sull’oggetto della richiesta siano prematuri”, ha affermato l’interlocutore dell’agenzia.

In precedenza sui media c’erano informazioni secondo cui il commissario per la protezione della famiglia Olga Baranets ha chiesto al ministero degli Interni di verificare che Netflix sia conforme alla legge che vieta la propaganda LGBT. Come notato dal personaggio pubblico, la piattaforma ha mostrato serie a tema LGBT sotto l’etichetta “16+”.

Netflix è un’azienda che propone principalmente serie TV trasmesse su piattaforma multimediale con abbonamento a pagamento. Fondata nel 1997, dal 2013 produce serie proprie con il coinvolgimento di importanti registi, oltre a film e programmi televisivi. Il servizio opera in 190 paesi, Russia inclusa.