(AGENPARL) – lun 20 settembre 2021 “SCUOLA DI POLITICA”
PRESENTATA QUESTA MATTINA L’INIZIATIVA DI GENS NOVA
È stato illustrato questa mattina, a Palazzo di Città, alla presenza del vicesindaco Eugenio Di Sciascio, il corso di formazione “Scuola di politica” organizzato dall’associazione Gens Nova, da sempre impegnata nel sociale e in attività formative rivolte in particolar modo alle persone fragili.
Il corso mira a fornire gli elementi fondamentali e i concetti base di diritto e di disciplina amministrativa a chi intende affacciarsi per la prima volta sulla scena politica. Le lezioni si terranno nella sala convegni dell’ospedale “La Madonnina Life&Care” (viale Pasteur 18), messa a disposizione gratuitamente dalla struttura, e si articoleranno in 22 incontri a partire da venerdì 24 settembre.
All’incontro con la stampa hanno partecipato il presidente di Gens Nova Antonio Maria La Scala e il responsabile dell’ospedale La Madonnina Life&care” Albe[]rto Nerini.
“L’amministrazione – ha detto il vicesindaco Di Sciascio – ha scelto con entusiasmo di sostenere l’iniziativa di Gens Nova perché la politica rappresenta un valore del quale oggi si avverte la necessità ancor più che in passato. Infatti, la politica fornisce agli amministratori gli strumenti necessari e le capacità tecniche per poter disegnare il futuro del nostro Paese e delle nostre città, per esercitare appieno un modello di politica che sia veramente al servizio del cittadino”.
Antonio La Scala ha poi descritto in dettaglio il programma del corso: “Ringrazio l’amministrazione per avermi dato questa opportunità e, tra l’altro, già in passato abbiamo proficuamente collaborato con il Comune di Bari su diversi fronti, ad esempio quello dell’assistenza agli anziani contro le truffe. In particolare, il corso che presentiamo qui oggi sarà composto da 22 lezioni, alle quali seguiranno momenti di pratica ‘sul campo’ quali, ad esempio, la partecipazione a sedute di giunta o sessioni del Consiglio comunale e parlamentari, per osservare dal vivo il funzionamento delle istituzioni più rappresentative. Intanto posso dire che il progetto ha già avuto ottimi riscontri tra il pubblico, registrando adesioni tra laureati, esponenti delle Forze dell’ordine, imprenditori. Il nostro obiettivo è fornire strumenti tecnici, giuridici e critici che possano aiutare a comprendere come si svolga in concreto l’attività politica, in modo da poterla praticare nel caso vi sia un interesse in tal senso”.
Il corpo docente è formato da insegnanti della Libera Università LUM e da esperti delle varie discipline oggetto delle lezioni. Gli argomenti verteranno essenzialmente su materie giuridiche ed economiche: dai poteri dello Stato fino alle funzioni degli enti locali, dalla formazione dei bilanci delle amministrazioni al sistema dei tributi, non trascurando il mondo degli appalti pubblici.