Agenparl
Image default
Home » GLOBAL TIME: LA CINA RICONOSCE FORMALMENTE LA VITTORIA DI BIDEN, SEGNA IL POSSIBILE RITORNO DI NUOVI IMPORTANTI RAPPORTI TRA LE DUE POTENZE. «BIDEN VECCHIO AMICO DELLA CINA»

GLOBAL TIME: LA CINA RICONOSCE FORMALMENTE LA VITTORIA DI BIDEN, SEGNA IL POSSIBILE RITORNO DI NUOVI IMPORTANTI RAPPORTI TRA LE DUE POTENZE. «BIDEN VECCHIO AMICO DELLA CINA»

Global Time: La Cina riconosce formalmente la vittoria di Biden, segna il possibile ritorno di nuovi importanti rapporti tra le due potenze. «Biden vecchio amico della Cina»

(AGENPARL) – Roma, 26 novembre 2020 – Il Global Times, gestito dallo stato cinese,

ha pubblicato un articolo dal titolo « La Cina riconosce formalmente la vittoria di Biden, segna il possibile ritorno di nuovi importanti rapporti tra le due potenze».

Il presidente cinese Xi Jinping mercoledì si è congratulato con Joe Biden per la sua vittoria alle elezioni presidenziali statunitensi in quello che gli analisti chiamano un messaggio di buona volontà e tempestivo, dopo che la Cina ha adottato un approccio cauto nei confronti dei risultati elettorali altamente controversi.

Si ritiene che ciò segni il probabile ritorno di un nuovo importante rapporto tra le due potenze, dopo un periodo di tensione che ha visto i legami bilaterali in una spirale discendente.

Congratulandosi con Biden per la sua elezione a presidente degli Stati Uniti, Xi ha sottolineato che promuovere lo sviluppo sano e stabile delle relazioni Cina-USA non solo è conforme agli interessi fondamentali dei popoli delle due nazioni, ma rappresenta anche le aspettative comuni della comunità internazionale.

“Ci auguriamo che le due parti sostengano lo spirito di non conflitto, non confronto, rispetto reciproco e cooperazione vantaggiosa per tutti, si concentrino sulla cooperazione, gestiscano le differenze, promuovano lo sviluppo sano e stabile dei legami Cina-Stati Uniti”, ha detto Xi, sperando che i due paesi lavorino con altri paesi e la comunità internazionale per promuovere la nobile causa della pace e dello sviluppo nel mondo.

Lo stesso giorno, il vicepresidente Wang Qishan ha inviato un messaggio a Kamala Harris sulla sua elezione a vicepresidente degli Stati Uniti.

“Questo è un messaggio tempestivo poiché le autorità statunitensi hanno lanciato ufficialmente il processo di transizione, che mostra anche la buona volontà della Cina di cooperare con gli Stati Uniti”, ha detto Li Haidong, professore presso l’Istituto di relazioni internazionali della China Foreign Affairs University. Global Times mercoledì.

Questo è anche un messaggio della massima leadership cinese al presidente eletto degli Stati Uniti, sottolineando le aspettative che i due paesi lavorino insieme in futuro, ha detto Li.

Il periodo di transizione negli Stati Uniti è già iniziato, che è il modo in cui Trump “concede”, hanno osservato alcuni esperti.

Il messaggio di congratulazioni è arrivato 18 giorni dopo che i media mainstream statunitensi avevano proiettato Biden come il vincitore delle elezioni presidenziali il 7 novembre e due giorni dopo che lunedì l’Amministrazione dei servizi generali aveva dato il via libera alla transizione.

Riflette anche l’approccio cauto della Cina nei confronti dei risultati elettorali statunitensi altamente controversi ed è in linea con la politica dichiarata di rispettare i risultati delle elezioni statunitensi e la scelta degli elettori, hanno detto gli esperti.

In passato, la Cina ha inviato messaggi di congratulazioni ai neoeletti presidenti degli Stati Uniti subito dopo la rivelazione dei risultati delle elezioni, ha detto mercoledì al Global Times Yuan Zheng, un membro anziano dell’Istituto di studi americani dell’Accademia cinese delle scienze sociali.

“Il caos delle elezioni del 2020 ha portato la Cina a scegliere un approccio cauto”, ha detto Yuan, osservando che anche la Russia dovrebbe lanciare presto un messaggio di congratulazioni.
Da Wei, direttore dell’Institute of American Studies presso il China Institutes of Contemporary International Relations, ha dichiarato al Global Times che il momento in cui la Cina invia le congratulazioni a Biden è appropriato per la Cina: non è né troppo presto né troppo tardi come finale i risultati sarebbero stati annunciati dal Congresso degli Stati Uniti a gennaio.

Il presidente russo Vladimir Putin non si è ancora congratulato con Biden, hanno riferito i media mercoledì.

Quattro anni fa, il messaggio di congratulazioni di Xi a Trump è stato inviato il 9 novembre, un giorno dopo che Trump ha vinto le elezioni e Hillary Clinton ha accettato il risultato. Li Yuanchao, l’allora vice presidente cinese ha inviato le sue congratulazioni a Mike Pence.

Il messaggio di Xi arriva anche dopo che il 13 novembre il ministero degli Esteri cinese ha offerto congratulazioni a Biden e Harris, che non hanno dichiarato espressamente di aver vinto le elezioni.

In retrospettiva del mandato di quattro anni di Trump, aveva mantenuto per un po ‘un buon rapporto personale con Xi, poiché il ruolo strategico della diplomazia del capo di stato è stato riconosciuto da entrambe le parti, che ha svolto la sua influenza in un momento critico momento.

Tuttavia, quando gli Stati Uniti sono entrati nell’anno delle elezioni, Trump si è mosso per contenere la Cina, il che ha anche portato alla rapida spirale discendente delle relazioni bilaterali. Di conseguenza, Trump e Xi non hanno comunicato tra loro dal 27 marzo.

Tuttavia, alcuni esperti cinesi hanno notato che la Cina potrebbe fare alcuni gesti di buona volontà a Trump, come invitarlo a visitare la Cina dopo aver lasciato l’incarico.

Seguendo i messaggi di congratulazioni dei leader, l’attenzione sarà su come entrambe le parti stabiliranno un canale di comunicazione e su come affrontare il lungo elenco di sfide culminate negli ultimi quattro anni da una persistente guerra commerciale e tecnologica a ciò che i funzionari cinesi chiamano ingerenza degli Stati Uniti della Cina affari interni a Taiwan, Hong Kong e Xinjiang.

Alcuni cinesi considerano Biden come “un vecchio amico”, poiché la sua visita in Cina, inclusa la visione di una partita di basket, il portare sua nipote che studiava cinese in Cina e visitare le persone sofferenti della provincia del Sichuan della Cina sudoccidentale, allora colpita dal terremoto, hanno lasciato un’impronta positiva nei ricordi di alcune persone.

Alcuni esperti cinesi di politica strategica hanno affermato che la razionalità dell’amministrazione Biden potrebbe aiutare Cina e Stati Uniti a rompere l’attuale dilemma, che ha portato i legami bilaterali “a un punto di congelamento”.

Il messaggio che Xi ha inviato a Biden sottolinea la comprensione della Cina del nuovo tipo di importanti rapporti di potere che è stato presentato nell’era di Obama. Tale messaggio a Biden può essere visto come un’estensione dell’era Obama.

Il messaggio di congratulazioni di Xi esprime la speranza che la nuova amministrazione statunitense gestisca adeguatamente le relazioni Cina-Stati Uniti, torni sulla strada di una cooperazione vantaggiosa per tutti, esca dalla depressione e raggiunga una sana concorrenza, ha osservato Yuan.

“Questa è anche la posizione coerente della Cina nella speranza di sviluppare un nuovo modello di relazioni con i principali paesi”, ha detto Yuan.

La Cina ha sempre attribuito importanza al ruolo guida dei massimi leader di Cina e Stati Uniti nei rapporti bilaterali.

Jin Canrong, preside associato della School of International Studies della Renmin University of China a Pechino, ha dichiarato al Global Times che il rapporto di lavoro e l’amicizia tra i due leader è iniziato quando erano entrambi vicepresidenti dei due paesi, e questo sarà utili, ma i legami Cina-USA sono stati seriamente danneggiati e sono diventati sempre più sensibili e complicati, quindi “dobbiamo anche essere cauti”.

Nel suo messaggio di congratulazioni a Biden, Xi ha anche riaffermato il contenuto di un nuovo tipo di importanti relazioni di potere: “lo spirito di non conflitto, non confronto, rispetto reciproco e cooperazione vantaggiosa per tutti”.

Ai tempi di Obama, gli Stati Uniti almeno rispettavano l’idea, ma l’amministrazione Trump l’ha completamente rovesciata e ha lanciato una grande competizione di potere contro la Cina, quindi l’idea non è stata nemmeno menzionata così tanto negli ultimi anni, ha detto Jin, aggiungendo che “per ribadire l’idea, la Cina sta mostrando le sue chiare aspettative all’amministrazione Biden entrante. Ma fino a che punto Biden risponderebbe rimane una domanda “.

Fonte: https://www.globaltimes.cn/content/1208080.shtml

Post collegati

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More