Agenparl
Image default
Home » GLI USA SI CONCENTRANO SU AUMENTO PRODUZIONE INTERNA MINERALI RARI

GLI USA SI CONCENTRANO SU AUMENTO PRODUZIONE INTERNA MINERALI RARI

(AGENPARL) – Roma, 26 luglio 2020 – Venerdì i rappresentanti Guy Reschenthaler (R-PA) ed Eric Swalwell (D-CA) hanno lanciato il Congressional Critical Materials Caucus per aiutare gli Stati Uniti a sviluppare le competenze tecniche e le capacità di produzione per garantire una sicurezza a lungo termine, sicura e fornitura sostenibile di elementi critici energetici (ECE).

“È più importante che mai per la nostra nazione lavorare per raggiungere l’indipendenza da materiale critica”, ha affermato Reschenthaler. “Risorse come gli elementi delle terre rare sono fondamentali per la nostra sicurezza nazionale ed economica, ed è essenziale un accesso affidabile a tali risorse. Non vedo l’ora di lavorare con Swalwell per aumentare la consapevolezza e trovare soluzioni in modo da poter garantire l’indipendenza materiale fondamentale per la nostra nazione “.

“Questo caucus (incontro) è un passo fondamentale per garantire una fornitura interna ed affidabile di ECES e di elementi delle terre rare”, ha affermato Swalwell. “Richiamando l’attenzione sulla dipendenza degli Stati Uniti da paesi stranieri per gli ECE, possiamo guidare gli altri membri del Congresso e il pubblico in generale sulla necessità di reperire questi elementi sul mercato interno per il successo e la crescita a lungo termine”.

Il caucus fungerà da gruppo informale di membri interessati a lavorare insieme per esplorare la dipendenza degli Stati Uniti da materiali critici provenienti da paesi stranieri, inclusi elementi di terre rare, e su come stabilire un approvvigionamento interno affidabile di queste risorse vitali per la nostra energia nazionale e sicurezza economica. Il comitato discuterà delle questioni di politica pubblica applicabili e sensibilizzerà gli altri membri del Congresso e l’opinione pubblica su questo tema. Il Congressional Critical Materials Caucus sarà copresieduto da Reschenthaler e Swalwell.

Gli ECE sono fondamentali per la produzione di tecnologie avanzate tra cui telefoni cellulari, laptop, motori a reazione, turbine a gas e eoliche, reattori nucleari, pannelli solari e altro ancora. Una carenza di questi elementi potrebbe ostacolare in modo significativo la capacità degli americani di permettersi e utilizzare queste tecnologie e danneggerebbe sia la nostra competitività globale che la nostra sicurezza nazionale.

Sfortunatamente, gli Stati Uniti ora dipendono dalle importazioni per molti di questi elementi. La Cina ora produce l’80 percento della fornitura mondiale di elementi terrestri e il 75 percento di magneti permanenti contenenti tali elementi. Nel 2010, la  Cina ha  temporaneamente interrotto le forniture di terre rare al Giappone, all’Unione Europea e agli Stati Uniti, evidenziando le potenziali conseguenze per gli Stati Uniti che si basavano così fortemente sulla Cina per questi beni.

Nella strategia di sicurezza nazionale del 2017, l’amministrazione Trump ha fornito un nuovo quadro per contrastare gli avversari assicurando le catene di approvvigionamento critiche e riducendo gli oneri normativi federali e razionalizzando i processi di approvazione delle infrastrutture energetiche.

Nel 2013, il Dipartimento dell’Energia ha istituito un Istituto di materiali critici a breve termine per contribuire a garantire una fornitura affidabile di questi elementi, ma né questo istituto né un programma di ricerca ECE in corso, in corso, sono mai stati debitamente autorizzati.

The Critical Materials Caucus, è l’ultimo sforzo compiuto dai funzionari di Washington per smorzare la grossa capacità della Cina come il più grande produttore o trasformatore al mondo di terre rare, litio, titanio e altri prodotti di nicchia ma importanti minerali.

Il Pentagono e un numero crescente di aziende tecnologiche statunitensi si sono preoccupati che la Cina potesse tagliare le esportazioni di minerali verso gli Stati Uniti – cosa che ha fatto in Giappone nel 2010 – se le relazioni tra Pechino e Washington peggiorassero ulteriormente.

La Cina è diventata il principale produttore mondiale di molti di questi minerali solo negli ultimi decenni. L’industria delle terre rare è iniziata negli Stati Uniti durante la Seconda Guerra Mondiale nell’ambito del Progetto Manhattan, ma la tecnologia si è gradualmente trasferita all’estero in Cina.

Il caucus inizierà alla Camera e potrebbe potenzialmente espandersi al Senato degli Stati Uniti, hanno riferito i due esponenti.

Eric Swalwell (Dem)
Guy Reschenthaler (rep)

Post collegati

Leave a Comment

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More