(AGENPARL) – ven 18 giugno 2021 Giustizia, Potenti (Lega): In Italia inaccettabile tendenza a violare diritti su giusto processo
“Dopo il vaso di Pandora aperto da Palamara, continuano ad emergere episodi che sollevano più di un dubbio sul funzionamento della giustizia in Italia. Di recente, un avvocato di Napoli ha rinvenuto in un fascicolo la bozza di una sentenza completa di intestazione e motivazione, prima della sua discussione. Un episodio analogo era avvenuto a Venezia lo scorso anno e si colloco nello stesso contesto di storture a cui stiamo assistendo da troppo tempo: violazioni di principi costituzionali come il giusto processo e la parità delle parti. Il ruolo dell’avvocato difensore ne esce fortemente ridimensionato e, oserei dire, a tratti umiliato da vicende come queste che non sono più classificabili come errori casuali, ma denotano una tendenza generale. Ho presentato un’interrogazione alla Ministra Cartabia per fare chiarezza su quanto avvenuto a Napoli nella IV sezione della Corte d’Appello. Questi episodi confermano, ancora una volta, quanto siano sacrosanti i referendum sulla Giustizia proposti di recente dalla Lega-Salvini Premier”. Lo dichiara in una nota l’On. Manfredi Potenti, deputato toscano della Lega e membro II Commissione Giustizia.