(AGENPARL) – lun 10 maggio 2021 “Mio malgrado ho contribuito alla pessima idea che gli Italiani si sono fatti della magistratura. Purtroppo la mia vicenda è stata strumentalizzata, raccontata in maniera ipocrita all’inizio. Ricordo i titoli: ‘Corruzione al Csm’. Venivo falsamente accusato di aver ricevuto 40 mila euro per una nomina, quella della Procura di Gela, in realtà mai avvenuta, come riconosciuto dagli stessi Pm di Perugia. Ha introdotto l’inizio di una situazione che ha portato anche alla luce, direi tutte le vicende successive a dare un’immagine assolutamente negativa della magistratura, della realtà delle correnti e di tutto quello che in realtà caratterizza il nostro mondo. Per questo motivo mi sono sentito in dovere, su richiesta di tanti magistrati che all’interno della magistratura associata sono stati sempre contro le correnti, di dire come funzionava. Questo è quello che io ho inteso fare”. Lo ha dichiarato Luca Palamara ospite a ‘Coffee Break’ di La7.