31.7 C
Rome
lunedì, Giugno 27, 2022

Giornata dedicata alla sensibilizzazione delle malattie infiammatorie croniche intestinali: corteo acqueo in Canal grande e palazzi illuminati di viola

Must read

(AGENPARL) – gio 19 maggio 2022 Giornata dedicata alla sensibilizzazione delle malattie infiammatorie croniche intestinali: corteo acqueo in Canal grande e palazzi illuminati di viola
Un corteo acqueo in Canal grande, una conferenza stampa e i palazzi comunali illuminati di viola. Sono molte le iniziative promosse quest’oggi dall’Amministrazione comunale, in collaborazione con l’Associazione Guerrieri invisibili, in occasione della Giornata mondiale delle malattie infiammatorie croniche intestinali (MICI).
L’obiettivo è quello di dar vita a una campagna di sensibilizzazione per aumentare la consapevolezza dell’opinione pubblica su queste patologie e sui disagi che ne derivano a livello fisico ma anche sociale.
Le malattie infiammatorie croniche dell’intestino (MICI), come spiega l’Istituto Superiore di Sanità, sono la colite ulcerosa e la malattia di Crohn. Sono caratterizzate da un’infiammazione cronica, cioè persistente, della parete intestinale, con conseguenti diarrea, dolore, debolezza e perdita di peso. In tutte e due le malattie possono essere presenti infiammazioni anche in altre parti del corpo come articolazioni, cute, occhio e così via. I pazienti sono esposti a un rischio maggiore di cancro a colon e retto. In Italia non si hanno dati ufficiali sulla loro diffusione. Si stima che globalmente colpiscano oltre 200mila persone. La malattia di Crohn è più frequente nei paesi occidentali. Si presenta soprattutto nei giovani di 20 – 30 anni, di rado dopo i 65 anni. L’incidenza della colite ulcerosa varia da una nazione all’altra. Può insorgere a tutte le età ma di solito si manifesta nei giovani adulti. Sono sempre più numerosi i casi di entrambe le malattie in bambini e adolescenti.
“Le nostre iniziative – ha spiegato Micol Rossi, presidente dell’Associazione Guerrieri invisibili, nel corso dell’incontro ospitato a Ca’ Farsetti, alla presenza della Presidente del Consiglio comunale, dell’assessore alla Coesione sociale e di alcuni consiglieri comunali – hanno lo scopo di abbattere il muro dell’ignoranza e della discriminazione contro cui ci scontriamo ogni giorno. Il fatto che queste malattie non siano visibili dall’esterno non vuol dire che non esistano e che non provochino dolore a chi ne soffre. Molte delle patologie non sono ancora inserite nei LEA (Livelli essenziali di assistenza) e non hanno accesso alle cure previste dal SSN (Sistema sanitario nazionale) causando notevoli oneri economici e profondi disagi”.
Il corteo acqueo in Canal grande ha visto la partecipazione di persone di diverse età, provenienti da tutta Italia e affette da varie patologie. A loro si sono unite le Pink fire, il gruppo di vogatrici che hanno vinto la lotta contro il tumore al seno.
Questa sera invece i palazzi comunali di Ca’ Farsetti e Ca’ Loredan, a Venezia, oltre al Municipio e alla Torre di Mestre, saranno illuminati di viola.
Guarda la [Galleria fotografica](http://v41.it/L11ti)
Venezia, 19 maggio 2022
ComunicareVenezia – Agenzia multimediale di informazione istituzionale

- Advertisement -

Correlati

- Advertisement -

Ultimi articoli