(AGENPARL) – ven 11 giugno 2021 Buongiorno a tutti,Due anni fa, quando abbiamo cominciato il nostro percorso all’interno del Consiglio Comunale – di cui siamo orgogliosamente parte – abbiamo provato molti sentimenti, di cui due particolarmente forti: il senso di responsabilità dato dal poter rappresentare il nostro paese e la voglia di ‘far bene’, nel tentativo di donare il nostro meglio a questa comunità, restituendo almeno una parte di tutto ciò che ci ha sempre dato.Da allora non è cambiato l’interesse, ne tantomeno l’impegno, ma è accresciuta un’insoddisfazione sempre più corposa e – per quanto sia ancora lungo il percorso di crescita ed apprendimento delle molteplici questioni che possono riguardare il nostro paese in perenne evoluzione – crediamo che sarebbe profondamente sbagliato da parte nostra l’avvallo di scelte non pienamente condivise.L’appartenenza a un gruppo, in questo caso la Lista Civica che abbiamo rappresentato fino ad oggi, limita le possibilità di intervento e la libertà di azione sulle proposte che passano al vaglio del Consiglio. Il ruolo di ciascun Consigliere non dovrebbe essere quello di supportare l’amministrazione a priori ed in nessuna occasione dovrebbe assomigliare ad un tifo da stadio: in ‘gioco’ c’è il nostro paese, con le sue case, il lavoro dei suoi abitanti e tutto ciò che ne compone la vita sociale.La Giunta non mancherà del nostro appoggio per tutte le questioni condivise in campagna elettorale e nelle linee di mandato, ma ci riserbiamo di valutare singolarmente ogni proposta.Siamo alla fine di un percorso, ma entusiasti e pronti a cominciare un nuovo cammino. Saldi dell’appoggio di tutti coloro con cui ci confrontiamo quotidianamente e che ci hanno permesso di essere qui, assumiamo la decisione di lasciare la Lista Civica ‘Francesco Tosi è il mio Sindaco’ e le rispettive cariche per agire in maniera indipendente, trasparente e soprattutto libera da preconcetti partitici ed indirizzi politici.Vogliamo rappresentare quel ‘centro’ indipendente che nel nostro Comune non è mai esistito, per focalizzare tutta l’attenzione e l’impegno su questioni inerenti al nostro territorio: da troppo tempo peccano le manutenzioni ordinarie, dal verde pubblico agli asfalti; opere necessarie nelle frazioni, in particolare modo Nirano ed Ubersetto; lavori pubblici che dovevano concludersi entro lo scorso mandato e che rimangono prioritarie, dall’edificazione delle nuove scuole, all’illuminazione pubblica e rotatorie.Ad ogni modo ciò che conta è il futuro, ed abbiamo ancora la possibilità di scriverlo insieme.Con tutta la dedizione e l’impegno,Stefano Manfredini e Donato Gualmini -Indipendenti