(AGENPARL) – lun 10 maggio 2021 CrediFriuli: l’assemblea approva il bilancio 2020 che chiude con un utile di 10,9 milioni di euro
Partenza sprint nel primo quadrimestre 2021. Già acquistati e liquidati 250 crediti fiscali per 10 milioni di euro; consulenza assicurativa: +64 per cento
Un utile netto di 10,9 milioni di euro e oltre 500 mila euro di contributi a sostegno delle realtà associative del territorio, sono i risultati più evidenti della buona gestione di CrediFriuli, guidata dal presidente Luciano Sartoretti e dal direttore generale Gilberto Noacco. Questi e gli altri numeri del bilancio 2020, nei giorni scorsi, sono stati presentati ai soci durante l’assemblea (che ha approvato) svoltasi a porte chiuse con la consueta modalità del rappresentante designato. Tutti molto positivi gli altri indicatori: le masse operative hanno registrato una crescita record di 223 milioni di euro; sono state concesse 1.250 moratorie Covid, per 235 milioni di euro e 850 nuovi finanziamenti con garanzia di Stato per 115 milioni di euro. L’incidenza dei crediti deteriorati netti si è ridotta allo 0.89 per cento e sono in ulteriore miglioramento tutti gli indicatori di solidità (Cet 1 ratio al 25,28 per cento e patrimonio di vigilanza a 155 milioni di euro).
Archiviato così il 2020, nel primo quadrimestre 2021, si registrano ulteriori segnali incoraggianti. «Vogliamo essere fiduciosi che – dice il presidente Sartoretti – con un oculato uso delle ingenti risorse messe a disposizione dai programmi comunitari, avremo l’opportunità di organizzarci per ripartire e sono certo che il nostro territorio, grazie alle sue capacità imprenditoriali e alla sua abnegazione al lavoro, sarà pronto a questa sfida. CrediFriuli farà sicuramente la sua parte nel sostenere i propri 10 mila soci nei loro tanti progetti di impresa e di vita. Il buono stato di salute della banca, con un patrimonio libero di circa 100 milioni e un utile netto del primo trimestre 2021 di 5,7 milioni di euro, sono una garanzia in questo senso, poiché ci consentono ampi spazi di azione nel sostegno creditizio di imprese e famiglie».
«In questo primo quadrimestre registriamo una crescita sostenuta su diversi fronti – aggiunge Noacco -. Stiamo soddisfacendo una significativa domanda di credito sia alle famiglie (con l’erogazione di 270 nuovi mutui casa per oltre 32 milioni di euro) che alle imprese (con il perfezionamento di circa 180 operazioni di finanziamento per oltre 34 milioni di euro). C’è anche grande interesse per il nostro servizio di consulenza sugli investimenti, che sta incontrando diffusi consensi, con una raccolta gestita incrementata di oltre 20 milioni di euro, così come pure per la consulenza assicurativa che ha sperimentato un vero boom di domanda con un +64 per cento sul primo quadrimestre 2020. Ma, tra le novità più interessanti del periodo, emergono le agevolazioni all’edilizia. A oggi – spiega Noacco – CrediFriuli è entrata in pieno regime operativo nella complessa materia e ha acquistato e liquidato 250 crediti fiscali per circa 10 milioni di euro da famiglie e imprese che hanno aderito ai bonus ristrutturazione e facciate e siamo già impegnati per il super bonus del 110 per cento che produrrà nuovi impulsi economici nel futuro prossimo».