(AGENPARL) – gio 02 dicembre 2021 Avvocato generale Campos Sánchez-Bordona: i ricorsi dell’Ungheria e della Polonia contro il regime di condizionalità per la protezione del bilancio dell’Unione in caso di violazione dei principi dello Stato di diritto devono essere respinti
Tale regime è stato adottato su una base giuridica appropriata, è compatibile con l’articolo 7 TUE e rispetta il principio della certezza del diritto
(Conclusioni dell’avvocato generale nelle cause C-156/21 e C-157/21 Ungheria e Polonia/Parlamento e Consiglio)
In allegato il comunicato stampa in italiano.
Cristina Marzagalli e Sofia Riesino
Unità Stampa e Informazione – Sezione IT
Direzione della comunicazione
[cid:image001.jpg@01D52C0D.E2ED57E0]
[cid:image002.png@01D52C0D.E2ED57E0]
Rue du Fort Niedergrünewald
L-2925 Luxembourg
[curia.europa.eu](https://www.curia.europa.eu/)