(AGENPARL) – gio 23 settembre 2021 Confindustria, Bernini (Fi): consonanza con governo segnale positivo
“Mai negli ultimi anni si era registrata tra Confindustria e governo la piena consonanza d’intenti emersa invece oggi nella relazione del presidente Bonomi. È un segnale positivo al Paese, e pone le basi di una fruttuosa sinergia per consolidare la ripresa economica. La sfida del Pnrr è gigantesca e richiede responsabilità e coesione tra i partiti di maggioranza, oltre che tra la politica e le forze sociali. In gioco c’è il futuro dell’Italia, e non sono ammesse diserzioni: inseguire i no vax, ad esempio, significa mettere a repentaglio insieme sicurezza sanitaria e salute dell’economia. Forza Italia è entrata nel governo Draghi per stare al fianco del mondo produttivo – come abbiamo dimostrato opponendoci al decreto punitivo sulle delocalizzazioni- e per accelerare le riforme, una questione sulla quale per quanto ci riguarda Bonomi sfonda una porta aperta. L’assemblea di Confindustria è sempre il barometro dei rapporti tra imprese e politica, e quest’anno le luci superano di gran lunga le ombre, anche se siamo tutti consapevoli che il percorso è solo all’inizio”.
Lo dichiara in una nota la presidente dei senatori di Forza Italia Anna Maria Bernini.
Ufficio Stampa
Forza Italia-Berlusconi Presidente
Senato della Repubblica