(AGENPARL) – COSSIGNANO (AP), mer 05 maggio 2021

Per l’estate 2018 Cossignano accoglie due importanti momenti concertisti organizzati dall’Associazione Organistica Picena, nell’ambito della 25° edizione della Rassegna Internazionale di Musica per Organo “Riviera delle Palme”, offrendo così al pubblico l’ascolto di musiche tratte da un vasto repertorio organistico, eseguite da interpreti di fama internazionale e di rilevante livello artistico.
 
Ad ingresso gratuito, i concerti si terranno nella Chiesa dell’Annunziata, museo civico di arte sacra, in un ambiente ricco di storia, arte e spiritualità, con l’organo opera del maestro ascolano Vincenzo Paci databile al 1856, un importante esempio di organo storico di medie dimensioni, inserito in maniera ottimale nell’ambiente che lo accoglie e particolarmente adatto all’accompagnamento di voce o di violino.
 
Venerdì 20 luglio 2018, alle ore 21.15, si esibiranno il Controtenore Nicola Di Filippo e l’Organista Diego Cannizzaro e Venerdì 10 agosto 2018, sempre alle ore 21.15, si esibiranno la Soprano Caterina Tonini e l’Organista Gianluigi Spaziani.
 
La manifestazione rappresenta un prezioso momento per ascoltare il respiro della grande musica, all’interno di uno spazio artistico e architettonico ideale per vivere un’occasione di distensione in una quotidianità sempre più tecnologica e frenetica.
 
 
 
Breve biografia dei musicisti:
 
Nicola Di Filippo, Controtenore
 
Abruzzese, è nato ad Atessa e risiede a Casalbordino. Ha intrapreso da adolescente lo studio del pianoforte e del violino. Dopo aver conseguito con il massimo dei voti la laurea magistrale in Italianistica presso l’Università di Perugia, ha proseguito gli studi di canto presso il Conservatorio di Perugia col celebre M° Gabriella Rossi, inizialmente nel registro di baritono e in seguito di tenore e falsettista. Passato alla corda tenorile, ha eseguito da solista composizioni sacre come lo Stabat Mater di Rossini, il Requiem di Mozart e alcune Cantate di J.S. Bach. Nel 2017 ha partecipato al festival barocco “Alessandro Stradella”, eseguendo musiche di Monteverdi, Frescobaldi e Sigismondo d’India. Collabora con i gruppi di musica antica “Libercantus Ensemble”, “Anonima frottolisti” e “Nova alta”.
 
Diego Cannizzaro, Organista
 
Siciliano, ha conseguito con lode la Laurea in Lettere moderne ad indirizzo musicologico presso l’Università di Palermo con una dissertazione sull’arte organaria siciliana, il diploma di Pianoforte col massimo dei voti al Conservatorio di Palermo e il diploma di Organo e composizione organistica con lode presso il Conservatorio di Perugia. Ha studiato Composizione al Conservatorio di Strasburgo. Attivo come organistica, pianista e clavicembalista, è stato invitato in diverse rassegne musicali internazionali esibendosi in tutta Europa e U.S.A. Svolge attività di ricerca musicologica e pubblicistica. È ispettore onorario per gli organi storici dell’Assessorato ai BB.CC.AA. della Regione Siciliana ed è organista presso la Cattedrale di Cefalù. È direttore del Dipartimento di Musica liturgica all’Istituto universitario “Tisia” di Cefalù, è frequentemente invitato da diverse Università europee a partecipare a progetti di ricerca sulla musica organistica e sull’arte organaria europea. Insegna Pianoforte storico presso l’Istituto di Alta Formazione Musicale “Vincenzo Bellini” ed è stato anche docente invitato di organo e clavicembalo presso il Conservatorio di San Pietroburgo. È presidente del centro studi organari “Auditorium pacis” ed è direttore artistico della rassegna “In tempore organi” che si svolge nell’intero territorio della Regione Sicilia.
 
Caterina Tonini, Soprano
 
Nata e residente a Rimini, si è laureata a pieni voti in Estetica Musicale presso il Dipartimento di Arte, Musica e Spettacolo dell’Università di Bologna. Ha conseguito il diploma di Pianoforte al Conservatorio di Bologna sotto la guida del M° Stefano Malferrati. Dopo lo studio del canto lirico presso il Conservatorio di Ferrara, sta attualmente frequentando il biennio di Canto Rinascimentale e Barocco presso il Conservatorio di Cesena, sotto la guida del celebre soprano M° Roberta Invernizzi. Pianista e cantante, ha al suo attivo numerosi concerti in festival sia in Italia che all’estero. La passione per il repertorio vocale rinascimentale la porta a stringere collaborazioni con diverse formazioni di musica antica, tra cui Aminta, Nuova Bottega Musicale Ferrarese, specializzata nel repertorio del Cinquecento, con la quale si è esibita in importanti rassegne come la 68° Sagra Musicale Malatestiana.
 
Gianluigi Spaziani, Organista
 
Nato ad Ascoli da famiglia ciociaro-ferrarese, risiede a Grottammare. Ha conseguito il diploma di Pianoforte al Conservatorio di Frosinone, il diploma di Organo e composizione organistica al Conservatorio de L’Aquila, il diploma di concertista d’Organo (Uitvoerend Musicus) al Conservatorio di Rotterdam, dove ha vissuto e studiato dal 1991 al 2000 nella classe del M° Bernard Winsemius (discendente della scuola organistica bachiana, organista per molti anni insieme a Gustav Leonhardt della Chiesa Nuova – Nieuwe Kerk di Amsterdam). Ha superato l’esame finale con un concerto sul famoso organo barocco della chiesa di S. Bavo di Haarlem. È direttore dal 1992 dell’Associazione Organistica Picena e dal 1993 della Rassegna Internazionale di Musica per Organo “Riviera delle palme”. Ha pubblicato numerosi libri e articoli sulla storia organaria picena. Si interessa alla salvaguardia degli organi storici della provincia di Ascoli Piceno. Ha eseguito in prima esecuzione moderna musiche di autori marchigiani settecenteschi inediti. Organizza audizioni di musica barocca per cantanti, alcuni dei quali sono stati invitati a tenere concerti nell’ambito della Rassegna.
 

Allegati

Fonte/Source: http://www.comune.cossignano.ap.it/po/mostra_news.php?tags=1&area=H&id=551