(AGENPARL) – ven 19 novembre 2021 CONVEGNO PUBBLICO
“Uomo e Natura”
Verso il Piano Territoriale e di Gestione
dell’Ente Parco Regionale dei Campi flegrei _ Consuntivo
Si è parlato di Piano Territoriale e di Gestione dell’Ente Parco Regionale dei Campi Flegrei a Bagnoli presso il Parco San Laise (Ex Base Nato) di Napoli, location scelta dall’Ente Parco per discutere della tutela dei valori naturalistici, paesaggistici, culturali e della biodiversità, per lo sviluppo economico fondato sull’equilibrio tra “Uomo e Natura” dei Campi Flegrei. L’Ente guidato dall’arch. Francesco Maisto, in piena attività, sta puntando con impegno alla concretizzazione di iniziative di fondamentale importanza per l’Area, ricca di enormi potenzialità e d’inestimabili tesori nei più svariati campi. In particolare, il Piano segnerà un nuovo corso per la salvaguardia della zona, lo sviluppo e l’economia territoriali. Alla presenza del vicepresidente e assessore all’Ambiente della Regione Campania, Fulvio Bonavitacola, si è cominciato con i saluti del presidente della Fondazione Campania Welfare, Maria Patrizia Stasi e di Enza Amato in rappresentanza del Comune di Napoli. I lavori sono stati introdotti dal presidente Francesco Maisto che ha presentato le azioni strategiche in programma per la costruzione del Piano territoriale, insieme alle amministrazioni comunali della Comunità del Parco: presenti per la Città di Pozzuoli, l’assessore Roberto Gerundo, in rappresentanza del Comune di Bacoli l’assessore Mariano Scotto di Vetta e Giuseppe Pugliese Sindaco di Monte di Procida. Gli interventi della dr.ssa Vera Corbelli, Segretario Generale dell’Autorità di Bacino del Distretto idrografico dell’Appennino Meridionale, che si è soffermata sul “Piano del Parco nella pianificazione e programmazione del Distretto idrografico dell’Appennino meridionale”, mentre il direttore Michelangelo Russo e la prof. Emanuela Coppola (Dipartimento di Architettura – DIARC Università Federico II), si sono soffermati su tema “Connettere, Ricucire, Riscoperta, Riscatto” e nell’occasione sono state anche consegnate le borse di studio ad alcuni allievi particolarmente meritevoli.
Gli argomenti inerenti l’area dei Campi Flegrei sono stati affrontati, invece, da Giulio Monda, componente dell’Area tecnica Ente Parco Regionale dei Campi Flegrei, il quale ha approfondito i punti di forza e le criticità del “Piano, strumento strategico di pianificazione partecipata, tra dovere e mission”. Le conclusioni sono state affidate al vicepresidente e assessore all’Ambiente della Regione Campania, Fulvio Bonavitacola.
“Sono molto soddisfatto della giornata si studio e approfondimento che si è tenuta qui a Bagnoli – afferma il Presidente l’arch. Francesco Maisto – abbiamo già attivato nei mesi scorsi una serie di iniziative tese al raggiungimento di un “preliminare” di Piano Territoriale dell’Ente Parco, con l’obiettivo di redigerne uno definitivo con un adeguato piano di gestione affinchè tutto questo possa essere rilanciato dal punto di vista naturalistico”.
“L’iniziativa del’Ente Parco Regionale dei Campi Flegrei è meritoria – ha affermato Fulvio Bonavitacola Vicepresidente e Assessore all’Ambiente della Regione Campania – oramai l’ambiente non è più considerato come la “cenerentola” dei temi amministrativi e delle strategie di sviluppo come è stato fino a qualche tempo fa. L’ambiente, ma direi più in generale il paesaggio e le risorse naturali, non sono solo un motivo di tutela, conservazione e vincolo, ma una grande occasione di valorizzazione e sviluppo. E naturalmente se questa è una verità generale e in questo contesto è particolarmente vero, quindi io penso si debba realizzare un sinergia virtuosa tra l’Ente Parco Regionale dei Campi Flegrei, la Regione Campania e il Comune di Napoli per offrire una attività nuova di questi territori”.
Editoria, Marketing & Comunicazione
www.newmediapress.it