(AGENPARL) – ven 18 giugno 2021 Palazzo Fascie Rossi
MuSel – Museo Archeologico e della Città
Sistema Bibliotecario Urbano
Corso Colombo, 50 – Sestri Levante
Un weekend per le Giornate Europee dell’Archeologia
con iniziative per grandi e piccini!
Due giorni di appuntamenti dedicati alla scoperta dell’archeologia dell’architettura e al Medioevo, per le
Giornate Europee dell’Archeologia cui aderiscono il Comune di Sestri Levante e Mediaterraneo
Servizi, tramite il MuSel – il Museo Archeologico e della Città di Sestri Levante. Le Giornate Europee
dell’Archeologia sono state fondate in Francia, dall’Istituto Nazionale di Ricerca Archeologica preventiva
(INRAP) francese, e da alcuni anni hanno assunto un carattere internazionale: è così che appassionati di
archeologia e storia, o semplici curiosi, in famiglia o individualmente, potranno approfondire alcuni aspetti
del patrimonio archeologico o del mondo degli studi e delle ricerche in questo campo.
A Sestri Levante sabato 19 giugno, alle ore 21, in un’iniziativa patrocinata dal Ministero della Cultura,
Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e paesaggi per la città metropolitana di Genova e la provincia della
Spezia, si parlerà di archeologia dell’architettura e dell’affascinante storia dei Magistri Antelami, i maestri
muratori che, provenendo della Valle D’Intelvi, tra il lago di Como e il lago di Lugano, rivoluzionarono gran
parte dell’edilizia medievale genovese e non solo. Sarà infatti presentato il volume dell’archeologa della
Soprintendenza Aurora Cagnana “Muri e maestri. Gli Antelami nella Liguria medievale”, dialogherà
con l’autrice l’esperta di storia dell’arte e studiosa chiavarese Barbara Bernabò. Queste maestranze seppero
davvero utilizzare in maniera “sapiente” la pietra, a seconda delle diverse tipologie, e trasformare così le
nostre città, i nostri borghi, in “città di pietra”, avendo intuito le potenzialità dell’uso della pietra e l’arte dello
scalpellino. Lo studio di questo fenomeno diviene necessariamente interdisciplinare, coinvolgendo architetti,
storici, archeologi, geologi e la cosiddetta “cultura materiale”, cioè tutto quello che unisce comportamenti e
pensieri al saper fare. Nel corso del testo che verrà presentato si portano quindi le persone in una sorta di tour
archeologico nel centro storico medievale di Genova e nelle Riviere, tra Ponente e Levante, con San
Salvatore di Cogorno, Pignone, le Cinque Terre, trasformandosi quindi in un viaggio nel Medioevo Ligure.
L’archeologia dell’architettura, anche se sotto un’altra forma, sarà protagonista anche domenica 20 giugno,
alle ore 10.30, con “Caccia allo stemma”, a cura dell’ Area Educativa della Cooperativa Solidarietà e
Lavoro, verrà proposta alle famiglie una nuova attività ludico- culturale che coinvolgerà tutti i partecipanti,
adulti e bambini assieme, per un momento di grande gioco e convivialità, ma anche di conoscenza della
storia e delle tradizioni di Sestri Levante. “Caccia allo stemma” si snoderà tra le stradine del borgo a caccia
di quegli stemmi che raccontano le storie antiche delle nobili famiglie che qui hanno vissuto e nascondono
degli indizi, utili a risolvere l’enigma che la famiglia è tenuta a risolvere. Al rientro “alla base”, una sorpresa
Gestione a cura di Mediaterraneo Servizi
Palazzo Fascie Rossi
MuSel – Museo Archeologico e della Città
Sistema Bibliotecario Urbano
Corso Colombo, 50 – Sestri Levante
attenderà i partecipanti. Prima di dare inizio alla “caccia”, l’attività prevederà una parte tra le sale del Museo
Archeologico e della Città di Sestri Levante dove verranno presentati i “Magnifici” ovvero le nobili
famiglie genovesi in stanza a Sestri e i partecipanti troveranno ispirazione per creare uno stemma della
propria casata!
La presentazione del libro di Aurora Cagnana “Muri e maestri. Gli Antelami nella Liguria medievale” è
prevista per sabato 19 giugno, alle ore 21, in sala Bo al primo piano di Palazzo Fascie, corso Colombo
50, ed è a partecipazione gratuita: l’iniziativa sarà la prima organizzata al MuSel in presenza, ma
ovviamente nel rispetto delle regole Covid-19 è richiesta la prenotazione per i posti limitati, per prenotarsi
Per “Caccia allo stemma” di domenica 20 giugno alle ore 10.30, l’appuntamento è presso la biglietteria del