(AGENPARL) – ven 27 agosto 2021 Uffizi diffusi: Eike Schmidt in un’intervista all’Ansa ribadisce la centralità dell’Ambrogiana per il progetto
Focalizza l’attenzione anche sulla necessità di attingere a Fondi Europei, possibilità che sarà presto accessibile grazie alla stesura da parte della Regione Toscana di un’apposita legge
Questa mattina il direttore del museo degli Uffizi Eike Schmidt, intervistato in un forum sul sito dell’Ansa, è tornato a parlare di Uffizi Diffusi e del ruolo dell’Ambrogiana.
Ha definito il Complesso di Montelupo, “il grande anello mancante fra le Ville Medicee” e ha individuato il suo recupero come uno degli elementi cardine degli Uffizi Diffusi.
Qui in base al piano dovranno essere trasferite centinaia di opere e l’Ambrogiana dovrà funzionare come motore e attrattore di un turismo delocalizzato che non si concentra solo sulle grandi città.
Per quanto riguarda lo stato dell’arte ha informato che è in corso la fase progettuale e stesura del budget necessario.
Contemporaneamente la Regione Toscana sta predisponendo un’apposita legge dedicata agli Uffizi Diffusi, grazie alla quale sarà possibile accedere a Fondi Europei.
«L’intervento del direttore degli Uffizi ha fatto il punto della situazione sul progetto Uffizi Diffusi e ribadito, se mai ce ne fosse stato bisogno, la centralità dell’Ambrogiana.
È ovvio che corre una bella differenza fra realizzare una mostra, riportare un’opera in un museo e recuperare un complesso che per oltre un secolo è stato adibito a manicomio criminale prima e a ospedale psichiatrico giudiziario poi.
Il fatto che la Regione Toscana stia redigendo una legge apposita dà la misura del valore strategico che l’operazione riveste e come essa si inserisca in una nuova visione di Toscana. Un risultato che scaturisce dal costante dialogo fra Comune, Regione Toscana e Uffizi», afferma il sindaco Paolo Masetti.
Qui il link al video: https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/arte/2021/08/26/domani-su-ansa.it-il-direttore-degli-uffizi-eike-schmidt_e72cb744-5604-4b92-9305-69f549a64f82.html
Tanti saluti
Dott.ssa Silvia Lami
Comunicazione e Servizi di supporto