(AGENPARL) – mer 13 ottobre 2021 Ricostruzione post terremoto 2016, vertice Anac e Commissario straordinario
Busia: “Già verificati in via preventiva 189 appalti”
Vertice domani giovedì 14 ottobre tra il Presidente di Anac Giuseppe Busia e il Commissario Straordinario alla Ricostruzione del post terremoto 2016 Giovanni Legnini. Il colloquio servirà a fare il punto sugli appalti del dopo sisma, rafforzando l’operato di vigilanza dell’Autorità Anticorruzione e il supporto al miglioramento della qualità delle gare.
L’accelerazione agli interventi di ricostruzione del dopo terremoto ha visto infatti Anac in prima linea nel favorire celerità e semplificazione delle procedure, ma anche trasparenza e prevenzione di infiltrazioni e fenomeni corruttivi. Tra le ordinanze recenti del Commissario Legnini su cui Anac si è espressa dando via libera agli appalti, spicca l’“ordinanza Demanio”, che riguarda 41 immobili dell’Agenzia del demanio dislocati in ben 28 comuni e adibiti in gran parte a caserme dell’Arma dei Carabinieri; e l’ordinanza relativa al Comune di San Genesio, finalizzata alla donazione a titolo gratuito del progetto di ricostruzione dell’Istituto professionale “R.Frau”, con annesso campo di calcetto. Al riguardo l’Autorità ha chiesto di valutare ulteriori misure a tutela della qualità, soprattutto in termini di idoneità e capacità per coloro che saranno chiamati ad elaborare i progetti, e pieno rispetto del Protocollo di legalità sisma del 2017.
Per quanto riguarda l’ordinanza “Demanio”, Anac ha raccomandato – tra l’altro – di preservare l’unitarietà della progettazione e di porre particolare attenzione alla qualità delle verifiche che saranno effettuate sui progetti stessi, oltre a consentire maggiore flessibilità ai soggetti attuatori per bilanciare così rapidità e concorrenza negli interventi di maggiore rilevanza.
“Nel 2021 l’Autorità ha già verificato in via preventiva 189 nuovi appalti, rilasciando 718 pareri, resi in meno di sette giorni, e che non hanno fatto rilevare contenzioso”, ha dichiarato il Presidente di Anac Busia. “Continueremo su questa linea, al fine di assicurare la ripartenza dei territori colpiti dal sisma. Il nostro obiettivo è di agevolare una ricostruzione trasparente, rapida e di qualità”.
Roma, 13 ottobre 2021

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here