(AGENPARL) – gio 23 settembre 2021 Alitalia-ITA, USB: il Governo ferma le mozioni contro Altavilla, venerdì 24 sciopero e manifestazione a Fiumicino con i lavoratori GKN: alla dottrina Draghi-Giavazzi si risponde unendo le lotte
Nel tardo pomeriggio il Governo, con la complicità di alcuni noti partiti politici come Italia Viva e Lega, ha rinviato al 5 ottobre la votazione delle mozioni presentate contro il progetto pubblico ITA e contro le scelte palesemente contrarie ai lavoratori e alle organizzazioni sindacali portate avanti dal presidente Altavilla. Ricordiamo che le mozioni contenevano riferimenti rivoluzionari come l’evidenza di un piano industriale uscito dalla débâcle in Europa radicalmente peggiorato, rispetto a quello approvato dal Parlamento non più di qualche mese fa, e l’esigenza che un’azienda pubblica al 100% rispettasse l’articolo 2112 del codice civile e i contratti nazionali.
L’opposizione del governo Draghi è giunta dopo che la mozione presentata a nome di M5S, PD e Leu era stata notevolmente edulcorata e resa generica da una mediazione nella maggioranza, proprio per evitare il parere negativo di un Esecutivo che si sta manifestando sempre più filo padronale e avverso a tutti i lavoratori. La dottrina Draghi, con i suoi consiglieri ultraliberisti come Francesco Giavazzi sta ormai commissariando un Parlamento in via di progressivo indebolimento.
La battaglia è tutt’altro che finita e l’esito è tutt’altro che scontato. I lavoratori Alitalia sanno che non è più solo una questione relativa a un pessimo progetto industriale nato con ottime probabilità di essere velocemente e gratuitamente fagocitato da un competitor europeo, magari uno di quelli che hanno ricevuto decine di miliardi di sussidi europei durante il periodo Covid con la benedizione di Margrethe Vestager, ma un esperimento sociale che rischia di fare scuola nella normalizzazione di lavoratori e lavoratrici di questo Paese.
Per questo, venerdì 24 settembre alle 10, in contemporanea con lo sciopero nazionale del trasporto aereo, ci sarà una prima grande manifestazione a Fiumicino, con la partecipazione di delegazioni della GKN, di Atitech, dei Coordinamenti Portuali di Genova e Livorno e di tante altre aziende. Un segnale che alla dottrina Draghi si risponde unendo le lotte.
Unione Sindacale di Base – Lavoro Privato
23-9-2021