(AGENPARL) – ven 11 giugno 2021 Centenario istituto “Berna”: gli assessori Mar e Boraso alle celebrazioni nel cimitero di Mestre
Compie il suo primo secolo di vita l’Istituto “Berna” di Mestre, realtà fondata nel 1921 dal Commendatore Pietro Berna e sin da subito supportata da Don Luigi Orione, padre della omonima Congregazione. Per celebrare questa ricorrenza la scuola ha organizzato un incontro nella parte antica del cimitero di Mestre, nel pomeriggio di oggi, venerdì 11 giugno. E’ stata scoperta una lapide commemorativa, donata da un cittadino, posta sulla tomba dei fratelli Pietro e Maria Berna in una cerimonia alla quale sono intervenuti in rappresentanza dell’Amministrazione comunale l’assessore ai Rapporti con le Municipalità Renato Boraso e l’assessore al Patrimonio Paola Mar.
Con loro presenti Pierangelo Salin e don Stefano Bortolato, preside e direttore dell’istituto Berna, e Paolo Lucarda, che ha donato l’opera. Prima di scoprire la lapide c’è stato un momento di preghiera e riflessione celebrato da don Stefano.
“Fa molto riflettere – ha affermato l’assessore Mar – il contrasto tra la grandezza delle opere dei fratelli Berna e il luogo umile in cui sono sepolti. Spesso chi fa del bene non fa rumore, ma iniziative come questa servono a mantenere vivo il ricordo e la gratitudine. Ai fratelli Pietro e Maria Berna, su indicazione dell’assessore Boraso, qualche anno fa abbiamo intitolato una rotonda in un importante luogo di Mestre, alla presenza di tanti giovani. Per noi il ricordo è importante, perchè chi fa del bene è fonte di ispirazione e di grande impatto sulla formazione delle giovani generazioni. Vi ringrazio per questo momento, credo sia sempre un bel segno ricordare chi per la città ha fatto tanto”.
“Domani si celebrano i cento anni dalla nascita di questa opera immensa che è l’istiuto ‘Berna’, – ha aggiunto Boraso – un punto di riferimento sociale e culturale che ha visto transitare tante generazioni della nostra città. Ringrazio Paolo Lucarda per questo gesto concreto ed esprimo la mia gratitudine al preside Salin e a don Stefano che continuano l’opera dei Berna sul nostro territorio. Persone che, nel silenzio, hanno fatto del bene per la nostra comunità lasciando un segno concreto, che dura nel tempo. Perchè – ha concluso – fare del bene porta sempre del bene”.
Venezia, 11 giugno 2021
ComunicareVenezia – Agenzia multimediale di informazione istituzionale