29.6 C
Rome
mercoledì, Giugno 29, 2022

Belgio: Scendono in strada 70mila manifestanti che paralizzano la Nazione

Must read

(AGENPARL) – Roma, 21 giugno 2022 – Uno sciopero nazionale ha paralizzato le infrastrutture di trasporto del Belgio con circa 70.000 persone scese in strada lunedì per protestare contro gli effetti dell’inflazione.

Treni, autobus, tram e viaggi aerei sono stati tutti paralizzati da uno sciopero nazionale lanciato dai sindacati di tutto il Belgio in risposta all’inflazione dilagante all’interno del paese, nonché alla crisi del costo della vita in corso.

Le azioni sindacali di lunedì in Belgio hanno preceduto gli eventi che avrebbero avuto luogo in tutta Europa, con il Regno Unito  che martedì ha subito massicci scioperi ferroviari e metropolitani.

Secondo un rapporto del  Brussels Times , gli scioperi di lunedì hanno causato pesanti ripercussioni sui trasporti nel Paese, con il principale aeroporto della capitale che è arrivato al punto di cancellare tutti i suoi 232 voli in partenza per mancanza di personale.

Nel frattempo, gli attivisti sono scesi nelle strade della capitale del Belgio per protestare contro le continue difficoltà, con la polizia che ha affermato che 70.000 persone hanno partecipato alle manifestazioni, anche se gli organizzatori dell’evento hanno riportato il numero un po’ più alto a circa 80.000.

“Gli operai muoiono! Non ce la facciamo più!” un manifestante ha detto a  La Libre Belgique , mentre un altro ha affermato che le “noccioline” distribuite dal governo per aiutare a superare coloro che lottano con l’attuale crisi non erano sufficienti per nutrire le persone.

Ulteriori scioperi da parte di coloro che operano nel settore aereo sono previsti anche più avanti nella settimana.

Le manifestazioni in Belgio rispecchiano molte altre azioni che si svolgeranno in Europa, con molte in tutto il continente che lottano per sbarcare il lunario.

Ad esempio, martedì è stato indetto uno sciopero ferroviario estremamente dirompente, con alcuni membri del personale della metropolitana di Londra che dovrebbero anche prendere parte del sindacato per un aumento di stipendio.

I ministri del governo del paese hanno addossato la colpa ai funzionari sindacali, e uno ha persino sollevato le accuse secondo cui alcune organizzazioni stanno corrompendo i lavoratori per protestare.

Pezzi grossi al centro dello sciopero, tuttavia, hanno insistito sul fatto che il governo è responsabile degli imminenti scioperi, con Mick Lynch del sindacato ferroviario, marittimo e dei trasporti che ha affermato che il partito conservatore ha impedito di concludere un accordo.

Insegnanti e operatori sanitari all’interno del sistema sanitario socializzato britannico hanno ora lasciato intendere che potrebbero intraprendere un’azione simile se i loro pacchetti salariali non vengono soddisfatti per far fronte alla crescente pressione causata dall’inflazione.

“L’umore tra gli insegnanti è cambiato”, ha detto il capo di un sindacato degli insegnanti. “L’anno scorso il problema riguardava principalmente il carico di lavoro. Quest’anno è carico di lavoro e retribuzione”.

Il rappresentante sindacale ha proseguito dicendo che se non ci fosse stato un miglioramento significativo sull’offerta di aumento di stipendio del 3 per cento presentata dal segretario del governo all’istruzione, l’organizzazione si sarebbe mossa per sondare i suoi membri sull’opportunità o meno di intraprendere un’azione sindacale.

Alla protesta in Belgio si è associata la Uil Nazionale.

E in Italia cosa accadrà? Ah a saperlo….

- Advertisement -

Correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Ultimi articoli