(AGENPARL) – gio 21 ottobre 2021 “Mettetevi in Choco!” con Sviluppumbria – Presentate misure e strumenti finanziari per l’incentivazione di percorsi imprenditoriali nel settore dolciario e nella filiera food
(aun) – perugia, 21 ott. 021 – Creazione e sviluppo d’impresa, sostegno all’ imprenditorialità giovanile e femminile, innovazione, formazione, internazionalizzazione e promozione del territorio: questi i temi principali al centro dell’evento “Mettetevi in Choco!” che si è tenuto oggi 21 ottobre presso il padiglione 7 di Eurochocolate a UmbriaFiere. L’appuntamento, promosso da Sviluppumbria, ha registrato un grande successo di partecipazione. Tantissimi i giovani e le imprese del settore food and beverage che hanno voluto essere presenti fisicamente all’incontro. Tra il pubblico anche gli studenti del corso ITS Umbria Academy “Agri-Food” e i rappresentanti dei produttori di cacao provenienti da Bolivia, Colombia, Ecuador e Brasile presenti a Eurochocolate. Vivace la discussione ricca di spunti e di testimonianze da parte delle Associazioni di categoria e ampio lo spazio offerto alle testimonianze delle imprese del settore food and beverage che hanno raccontato i successi raggiunti grazie agli strumenti e alle misure messe in campo per le pmi da parte dell’Agenzia per la promozione dello sviluppo Economico della Regione Umbria.
“Ringrazio le Associazioni di categoria, ITS Umbria Academy, l’Istituto Italo Latino Americano e tutte le imprese che con entusiasmo hanno aderito al nostro invito ad essere qui presenti oggi insieme a Sviluppumbria – ha dichiarato Michela Sciurpa, Amministratore unico di sviluppumbria-. Un ringraziamento speciale va a Eurochocolate con cui abbiamo costruito un vasto e articolato programma dedicato a promuovere i temi al centro della Mission dell’Agenzia per sostenere l’eccellenza della filiera del cioccolato umbro”
Tre i panel che hanno animato la mattinata. Nel corso del primo, dal titolo “Mettetevi in Choco! Una call to action per le giovani imprese”, moderato da Mauro Marini, Responsabile Funzioni Operative di Sviluppumbria, sono intervenuti Michela Sciurpa, Amministratore Unico di Sviluppumbria, Eugenio Guarducci, Presidente di Eurochocolate, Nicolò Baldini di Confindustria Umbria, Chiara Pucciarini di Confcommercio Umbria, Lorenzo Asciutti di Confapi, Valerio Cicciola di Confartigianato Terni, Roberto Bisciaio di Confesercenti Umbria e Ciro Schiaroli di Cna Umbria.
“Piccole aziende crescono: gli strumenti a sostegno dell’autoimpiego e delle start up innovative” è stato invece il tema del secondo panel moderato da Paola Paccara, Area Innovazione di Sviluppumbria, nell’ambito del quale sono stati presentati gli avvisi “MYSELF” a cura di Gian Luigi Aquilini e “SMARTup” a cura Giuseppe Barberi, entrambi di Sviluppumbria, seguiti dalle testimonianze imprenditoriali di alcune imprese che hanno beneficiato delle misure: Davide Anderlini di “Pinseria Torre degli Sciri”, Giulio Gigli di “UNE” e Luigi Stancati di “Solerzia”. L’evento è proseguito con il terzo e ultimo panel incentrato su “Dall’Umbria al mercato globale: filiere, strumenti e progetti a sostegno dell’internazionalizzazione e della cooperazione commerciale e industriale”, moderato da Marina Cecilia Sereni, Relazioni Esterne e Attività Internazionali di Sviluppumbria. Sono stati presentati gli strumenti finanziari per l’internazionalizzazione: avviso per partecipazione a fiere internazionali 2021-2022 e avviso voucher per servizi consulenziali, a cura di Sonia Argenti di Sviluppumbria con la testimonianza imprenditoriale di Giulia Natalini di “Italiana Liquori e Natura” e i servizi gratuiti per l’internazionalizzazione offerti da Sviluppumbria nell’ambito della rete europea Enterprise Europe Network, a cura di Rita Dedola di Sviluppumbria, con la testimonianza imprenditoriale di Massimo Mearini di “Al Bicchiere”.
Si è parlato anche di “Innovazione, formazione e promozione delle filiere di eccellenza” con la presentazione di ITS Agro-food Academy a cura di Alessandro Sdoga del Comitato tecnico Scientifico Ambito Agroalimentare ITS Umbria Academy e di cooperazione internazionale con l’intervento di Naomi Costantini, Project Manager IILA-Istituto Italo Latino Americano, su come lavorare con i paesi produttori di cacao per progetti congiunti “Bean to Bar”, intervento al quale è seguita la testimonianza imprenditoriale di Marco Segoloni di “Be-Well Group”.