Agenparl
Image default
Home » AD ADIUVANDUM, UNICA C’è

AD ADIUVANDUM, UNICA C’è

(AGENPARL) – CAGLIARI, mar 04 agosto 2020

Si tratta del primo concreto passo in avanti in Ateneo dell’iniziativa presentata ieri e realizzata in collaborazione con la Regione Autonoma della Sardegna, il Ministero della Difesa con le Forze Armate, insieme ad associazioni e altri promotori (Gruppo L’Unione Sarda, Amici di Sardegna Uniti contro COVID-19, Sarda Bellezza), che realizza congiuntamente un’azione di tutela della salute nell’ambito dell’emergenza sanitaria da COVID-19. Come detto, si comincerà dagli studenti (escluse le matricole) e dal personale della Facoltà di Medicina e chirurgia, per un totale di circa duemila persone sottoposte a test.

“Fare il test – ha sottolineato Maria Antonietta Mongiu, della rete Ad Adiuvandum – è un atto d’amore per sè, per la propria famiglia, per la Sardegna”.

Nell’ottica di una condivisa visione istituzionale e sanitaria la Rete Ad Adiuvandum ha avviato una raccolta fondi per realizzare un’analisi a campione, senza fine di lucro, che rafforzi e affianchi l’azione degli Uffici sanitari della Regione Sardegna nel contrasto alla diffusione del contagio da COVID-19. La raccolta è finalizzata all’acquisto di dispositivi sanitari e strumentazione per le analisi.

L’idea dei promotori è coinvolgere il maggior numero possibile di persone: priorità a chi ha particolari patologie, ma anche a chi, soprattutto per motivo di lavoro, o come in questo caso di studio, è giornalmente a stretto contatto con decine di persone. Idea subito raccolta e concretizzata dall’Università degli Studi di Cagliari.

Fonte/Source: https://www.unica.it/unica/it/news_notizie_s1.page?contentId=NTZ228921

Post collegati

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More