Agenparl

Stoltenberg ha proposto di convocare una riunione del Consiglio Russia-NATO il 12 gennaio

Jens Stoltenberg

(AGENPARL) – Roma, 26 dicembre 2021 – Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha suggerito alla Federazione russa di convocare una riunione del Consiglio Russia-NATO (RNC) il 12 gennaio, quando si terrà a Bruxelles una sessione programmata del Comitato militare dell’Alleanza a livello di capi di stato maggiore generale. Lo riferisce domenica la TASS al servizio stampa dell’alleanza.

“Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg, in qualità di presidente del Consiglio Russia-NATO, ha deciso di convocare una riunione della NRC il 12 gennaio 2022. Siamo in contatto con la Russia per quanto riguarda questo incontro”, ha affermato il servizio stampa dell’alleanza.

“Come ha sottolineato il Consiglio Nord Atlantico nella sua dichiarazione del 16 dicembre sulla situazione in Ucraina e nei dintorni, qualsiasi dialogo con la Russia dovrebbe essere condotto sulla base della reciprocità, rispondere alle preoccupazioni della NATO sulle azioni della Russia, dovrebbe essere basato su principi di base e documenti fondamentali sulla sicurezza europea e da tenersi parallelamente alle consultazioni con i partner europei della Nato”, hanno osservato.

In precedenza, il servizio stampa della NATO ha riferito che il 12-13 gennaio Bruxelles ospiterà una riunione del Comitato militare della NATO a livello dei capi di stato maggiore degli Stati membri dell’alleanza.

Domenica, il viceministro degli Esteri russo Alexander Grushko ha dichiarato alla TASS che sono in fase di elaborazione i tempi e il formato della riunione del Consiglio Russia-NATO, nonché la composizione della delegazione russa. Secondo lui, poiché si tratta di questioni di sicurezza militare, è di fondamentale importanza che il personale militare di alto rango partecipi alla riunione dell’RNC.

La portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha confermato venerdì che Mosca ha ricevuto una proposta da Bruxelles per convocare un Consiglio Russia-NATO per discutere della situazione in Ucraina. Secondo lei, ora questa proposta viene presa in considerazione in termini pratici. Il portavoce del ministero degli Esteri ha anche ribadito la disponibilità della Russia a un dialogo diretto con la Nato sui progetti di accordi russi sulle garanzie di sicurezza, escludendo l’ulteriore espansione dell’alleanza a est e il dispiegamento di sistemi d’arma d’attacco nelle immediate vicinanze dei confini russi.

Il 17 dicembre, il Ministero degli Affari Esteri russo ha pubblicato una bozza di accordo con gli Stati Uniti sulle garanzie di sicurezza e un accordo sulle misure di sicurezza per la Federazione Russa e gli Stati membri dell’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico. Sono stati consegnati all’assistente del segretario di Stato americano Karen Donfried il 15 dicembre.

Exit mobile version