Agenparl

Usa: Navi porta container ancorate al largo attendono fino a 4 settimane per scaricare

(AGENPARL) – Roma, 03 ottobre 2021 – Oltre il confine meridionale, un’altra crisi incombente per l’amministrazione Biden sono le navi portacontainer arretrate ancorate al largo delle coste della California e di New York che ora devono aspettare fino a 4 settimane per scaricare le loro spedizioni.

“Decine di navi mercantili ancorate al largo delle coste di  Los Angeles  e New York affrontano tempi di attesa sconvolgenti fino a quattro settimane e gli scali ferroviari e le rotte dei camion sono irrimediabilmente intasati a causa della mancanza di manodopera per scaricare le merci”, ha riferito il Daily Mail .

A causa della pandemia, le richieste dei consumatori americani non sono mai state così alte, con le persone che spendono meno soldi in viaggi e intrattenimento e più in giocattoli, abbigliamento, elettronica e un’intera gamma di beni. Tuttavia, a causa della mancanza di manodopera in concomitanza con le intense restrizioni al coronavirus, i porti americani non sono stati semplicemente in grado di scaricare le spedizioni in modo tempestivo.

“L’infrastruttura globale non è stata progettata per gestire le merci a tale velocità”, ha detto al Daily Mail un esperto della situazione . “Le catene di approvvigionamento sono l’arteria che alimenta il nostro intero ecosistema. Il governo deve intervenire per fermare immediatamente questa crisi, o far fronte all’aumento dell’inflazione e della disoccupazione, e al collasso economico, o affrontare la fine del commercio globale.’I filmati ottenuti da DailyMail.com mostrano l’entità del problema nei mari con più di una dozzina di navi mercantili e petroliere ancorate fuori dal porto di New York, in attesa di scaricare le loro merci.

I porti di Los Angeles e Long Beach, due delle destinazioni marittime più popolari negli Stati Uniti, ospitano attualmente navi che sono rimaste all’ancora per quattro settimane.

I porti hanno visto ben 73 navi in ​​attesa di essere scaricate all’inizio di settembre e 66 navi portacontainer questa settimana, secondo i dati del Marine Exchange of Southern California citati dal Wall Street Journal.

Secondo la CBS Los Angeles, fino a 500.000 container galleggiano al largo della costa della California meridionale, con i camionisti che aspettano in fila per ore per trasportare le loro spedizioni programmate.

“Ho amici in questo momento che sono in fila… dalle nove del mattino e non possono ancora tirare il carico”, ha detto alla CBS il camionista Walter Martinez. “Le persone all’interno vengono pagate a ore, ma non gli autisti”.

Gene Seroka, il direttore esecutivo del porto di Los Angeles, ha chiesto al Federal Reserve System di aiutare nella crisi.

“Negli ultimi 10 anni, il governo federale e il Congresso hanno investito i porti della costa occidentale a un ritmo di 11 a uno. Questo deve cambiare, e con una legge sulle infrastrutture in attesa del voto al Congresso questa settimana, abbiamo bisogno di tutti gli occhi su Los Angeles”, ha detto Seroka. “Ecco come appaiono 10 anni di sottoinvestimenti e dobbiamo andare avanti”.

Secondo il Daily Mail, “Gli esperti dei consumatori hanno avvertito gli americani di iniziare a fare gli acquisti natalizi ora, per assicurarsi che le merci arrivino in tempo e per assicurarsi che ci sia tempo per cercare di trovare un’alternativa se un regalo desiderato è uno dei prodotti attualmente in vendita. scarso.”

Exit mobile version